Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

Philip Morris Bologna investe ancora, Caiumi: "Un tuffo nel futuro"

Il presidente di Confindustria Emilia lancia il centro di alta formazione che inaugura oggi: "Mettere in rete le eccellenze è la strada anti-crisi"

17 giu 2022
paolo rosato
Cronaca
Valter Caiumi, presidente di Confindustria Emilia Area Centro A destra, un addetto di Philip Morris
Valter Caiumi, presidente di Confindustria Emilia Area Centro
Valter Caiumi, presidente di Confindustria Emilia Area Centro A destra, un addetto di Philip Morris
Valter Caiumi, presidente di Confindustria Emilia Area Centro

Bologna, 17 giugno 2022 - "Intraprendenza e grande spirito collaborativo: così Philip Morris sa mettere insieme le grandi eccellenze del territorio". Valter Caiumi, presidente di Confindustria Emilia Area Centro, sembrerebbe prendere in prestito dalla politica uno slogan sul tenore ‘uniti si vince’. Nella mente dei vertici degli industriali ci sono la lotta all’inflazione, al caro prezzi, alla crisi della materie prime. E, allo stesso, quelle iniziative d’eccellenza che dando linfa all’Industria 4.0 riescono subito a dare forma al futuro. E’ il caso del ’Philip Morris Institute for Manufacturing Competences (IMC)’, il nuovo centro per l’alta formazione delle competenze legate a Industria 4.0 che stamattina verrà inagurato di fianco allo stabilimento di Crespellano della multinazionale del tabacco. Si tratta di un centro di sviluppo delle competenze per la formazione continua e il trasferimento tecnologico. "Mi viene naturale pensare che sia un’espressione dell’intraprendenza del territorio – spiega Caiumi –. Basta guardare ai tanti operatori locali coinvolti. Ci siamo noi, e tra gli altri ci sono l’Alma Mater, il Politecnico di Bari, Its Maker e ART-ER, tutta una serie di eccellenze". Che cosa la colpisce di questo progetto di Philip Morris? "Confindustria ha sempre promosso negli anni diversi eventi e idee di questo tipo: la chiave è l’intelligenza di comunità. Ne parlavamo già tre anni fa, bisogna mettere a fattore comune il concetto di collaborazione, i punti di contatto sono fondamentali e specie in un momento come questo bisogna evitare che gli attori si sovrappongano, le eccellenze collaborino". Philip Morris è quindi la capofila per la giusta interpretazione del futuro dell’innovazione e della sostenibilità? "Si parla sempre di evoluzione digitale, anche di ‘figital’ e tanto di Industria 4.0. Ecco, il centro di alta formazione che inaugura domani (oggi, ndr ) è un ottimo esempio di come il nostro territorio sia unico nella capacità ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?