La donna si è rivolta ai carabinieri
La donna si è rivolta ai carabinieri

Bologna, 27 marzo 2020 – Un marocchino  di 42 anni è stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Bologna per maltrattamenti in famiglia. L’uomo è finito in manette per aver picchiato la moglie alla presenza dei figli. E’ stata la donna, dopo essersi chiusa in bagno, a telefonare al 112 per chiedere aiuto all’Arma.

All’arrivo dei militari, il 42enne si era tranquillizzato, mentre la donna appariva spaventata e col volto tumefatto. Sentita dai carabinieri, ha raccontato che suo marito, dopo aver trascorso la serata in cantina a ubriacarsi, era rientrato in casa in piena notte e dopo averle spruzzato sul corpo e sul volto un deodorante per ambienti, dicendole che “puzzava” e la casa era sporca, aveva iniziato a picchiarla con calci e pugni, alla presenza dei due figli di 6 e 10 anni.

Di fronte ai carabinieri, la donna ha trovato la forza di raccontare che i maltrattamenti sono iniziati tredici anni fa, subito dopo il matrimonio e la situazione, aggravata dai problemi economici sopraggiunti di recente, è peggiorata negli ultimi giorni. Su disposizione della Procura, l’uomo è stato portato in carcere.