L’uomo, 50 anni, giardiniere di Spilamberto, è stato trovato morto a Rastignano
L’uomo, 50 anni, giardiniere di Spilamberto, è stato trovato morto a Rastignano
Bologna, 14 novembre 2021 - Scomparso poco prima di Natale da Spilamberto, in provincia di Modena, è stato trovato morto, nel pomeriggio di ieri, a Pianoro. F. B., 50 anni, giardiniere, dai primi accertamenti sembra sia deceduto a causa di un’overdose da sostanze stupefacenti. Il cadavere del modenese è stato trovato in un appartamento nel centro di Rastignano, frazione di Pianoro, dai...

Bologna, 14 novembre 2021 - Scomparso poco prima di Natale da Spilamberto, in provincia di Modena, è stato trovato morto, nel pomeriggio di ieri, a Pianoro. F. B., 50 anni, giardiniere, dai primi accertamenti sembra sia deceduto a causa di un’overdose da sostanze stupefacenti. Il cadavere del modenese è stato trovato in un appartamento nel centro di Rastignano, frazione di Pianoro, dai carabinieri della locale stazione.

Torniamo, però, ai fatti. L’uomo si era allontanato da Spilamberto, per poi sparire letteralmente nel nulla, pochi giorni prima di Natale. A dare l’allarme della sua scomparsa è stato un cugino che, dopo non averlo sentito per vari giorni, ha iniziato a preoccuparsi. Il 50enne ha, infatti, anche un fratello che, però, vive all’estero e una madre molto anziana che vive in una struttura per la terza età.

La denuncia è stata fatta, quindi, solo nella giornata di mercoledì scorso ai carabinieri che si sono subito messi all’opera per ritrovare l’uomo. Poche ore dopo la denuncia di scomparsa, già nel pomeriggio di mercoledì, i militari di Pianoro hanno trovato la sua auto, una Mercedes presa a noleggio, che sostava in via Andrea Costa, a Rastignano.

I titolari di un locale hanno confermato ai militari che l’auto sostava lì davanti già da qualche giorno ed era stata notata. Nella giornata di ieri, dunque, i carabinieri di Pianoro lo hanno cercato setacciando la zona.

Il 50enne è poi stato trovato morto in un appartamento proprio sulla stessa via Andrea Costa, a poca distanza dall’auto parcheggiata.

Si tratta di un appartamento ‘porto di mare’, noto perché spesso in uso a persone senza fissa dimora.

Il corpo del 50enne era in avanzato stato di decomposizione e la morte, dal primo esame esterno eseguito del medico legale sul posto, potrebbe risalire a una quindicina di giorni.

I militari di Pianoro non escludono nessuna pista anche se, per ora, la morte pare appunto compatibile ad un mix di letale di sostanze stupefacenti.