Calderara di Reno (Bologna), 24 ottobre 2020 - Ben 36.000 mascherine sequestrate perchè messe in commercio senza la marcatura Ce e senza autorizzazione da parte dell'Inail. È successo a Calderara di Reno (Bologna) grazie ad un controllo dei finanzieri del comando provinciale di Bologna, nell'ambito delle verifiche per garantire il rispetto della normativa in materia di prezzi e sicurezza di prodotti connessi all'emergenza epidemiologica in corso.

In particolare, l'attività è scaturita da una preliminare analisi di rischio sui soggetti che non hanno ottenuto dall'Inail l'autorizzazione per la produzione e la vendita in deroga e che ha consentito di riscontrare le violazioni alla vigente normativa di settore. Ora, il rappresentante legale della società rivenditrice dei prodotti sequestrati sarà segnalato alla locale Camera di commercio industria artigianato e agricoltura per l'assegnazione delle sanzioni amministrative.