Shopping di Natale in sicurezza: "I vigilantes di Ascom come sentinelle sul territorio"

Da venerdì, fino al 6 gennaio, dodici operatori veglieranno sui clienti all’ingresso dei negozi. Il presidente Postacchini: "Un servizio che inizia a essere indispensabile tutto l’anno".

Shopping di Natale in sicurezza: "I vigilantes di Ascom come sentinelle sul territorio"

I vigilantes dell’Ascom sono dodici operatori che saranno dotati di pettorina

Ascom stringe la mano ai commercianti, collaborando con le forze dell’ordine per arginare i fenomeni di micro criminalità nelle strade e nei negozi. La campagna Ascom per la legalità partirà venerdì e starà al fianco dei negozianti fino alla fine delle festività natalizie, periodo molto attrattivo per la città. L’iniziativa punta a prevenire i furti, gli scippi e borseggi, grazie a un personale di 12 operatori che vigileranno agli ingressi dei negozi e sulle strade. Un servizio che strizza l’occhio alla sicurezza e tutela le attività commerciali.

"I vigilantes sono sentinelle e occhi in più sul territorio, per avvisare in caso di fatti delittuosi o aggressioni le forze dell’ordine – spiega Enrico Postacchini, presidente Confcommercio Ascom –, che avvengono anche nelle zone di passeggio e del commercio. Un’attenzione in più che non guasta e che non ci vorrebbe solo a Natale: è un servizio che inizia a essere indispensabile tutto l’anno". Come funziona il progetto Divisi in quattro gruppi da tre, i vigilantes saranno operativi, fino al 6 gennaio, tutti i pomeriggi dalle 16 alle 20. Riconoscibili dalla pettorina Ascom, gli operatori sono stati selezionati e scelti tra il personale di Eurodetective e Magnum, società associate a Confcommercio.

"Aiuteremo le forze di polizia a segnalare eventuali situazioni nelle strade dove abbiamo previsto di svolgere questa attività – commenta Vittorio Di Santo, presidente di Eurodetective –. Faremo anti taccheggio dedicato, aiutando i negozianti. Non ci volteremo dall’altra parte". La collaborazione con le forze dell’ordine Il programma sostiene l’attività dei presidi di polizia. "L’iniziativa lodevole è improntata a garantire la sicurezza di esercenti e cittadini – aggiunge Massimo De Stefano, capo di gabinetto della prefettura –, in un periodo in cui essendoci fenomeni di aggregazione sono più frequenti episodi di delinquenza e scippi".

Un sistema di sicurezza partecipata, che riguarderà le vie Indipendenza e D’Azeglio, andando anche in direzione Saragozza. "Siamo attenti e determinati a dare un contributo civico e associativo per la sicurezza partecipata nella nostra città – conclude il direttore generale di Ascom Giancarlo Tonelli –. L’iniziativa andrà, in base alle segnalazioni, anche verso i quartieri periferici, come Borgo Panigale, Bolognina e Santa Viola, non limitandoci solo nel centro storico".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro