Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mag 2022

Si aprono i cancelli ai lavoratori ex Saga

Da mercoledì in fabbrica 54 dipendenti che hanno appena firmato la conciliazione per il vecchio impiego

28 mag 2022
Una manifestazione dei dipendenti della Saga Coffee davanti alla Regione nelle prime fasi della lunga vertenza sull’azienda di Gaggio Montano
Una manifestazione dei dipendenti della Saga Coffee davanti alla Regione nelle prime fasi della lunga vertenza sull’azienda di Gaggio Montano
Una manifestazione dei dipendenti della Saga Coffee davanti alla Regione nelle prime fasi della lunga vertenza sull’azienda di Gaggio Montano
Una manifestazione dei dipendenti della Saga Coffee davanti alla Regione nelle prime fasi della lunga vertenza sull’azienda di Gaggio Montano
Una manifestazione dei dipendenti della Saga Coffee davanti alla Regione nelle prime fasi della lunga vertenza sull’azienda di Gaggio Montano
Una manifestazione dei dipendenti della Saga Coffee davanti alla Regione nelle prime fasi della lunga vertenza sull’azienda di Gaggio Montano

Da mercoledì 54 lavoratrici e lavoratori dipendenti dell’ex Saga Coffe riprenderanno la loro occupazione in fabbrica. Nei giorni scorsi sono state firmate le conciliazioni necessarie a chiudere la precedente posizione lavorativa per poi essere assunto da Gaggio Tech, la newco formata dalle aziende lombarde Tecnostamp Triulzi e Minifaber. "Il cammino che abbiamo disegnato insieme alle istituzioni – spiega Primo Sacchetti della Fiom Cgil – procede secondo la tabella di marcia che ci siamo dati e questo è il frutto della lotta dei lavoratori che per 100 giorni sono stati in presidio davanti agli impianti".

Nelle prossime settimane altri dipendenti firmeranno la conciliazione e il loro numero dipende dal possibile ingresso di Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Se la società del ministero dell’economia e delle finanze dovesse diventare socia di Gaggio Tech allora vi sarebbero altre 96 assunzioni entro il prossimo 31 luglio. Considerando che la Saga aveva 220 lavoratori e che vi sono state circa 70 uscite volontarie, alla fine si può dire tutti i dipendenti coinvolti in questa vicenda hanno trovato una sistemazione e questa è la migliore conclusione possibile di una vicenda che aveva sconvolto l’Alto Reno, per le ripercussioni che poteva avere sull’economia locale. Con un investimento di 14 milioni di euro, Gaggio Tech produrrà i nuovi armadi e colonnini stradali Enel in materiale riciclato. Nel vecchio stabilimento della Saga verrà creato un hub tecnologico all’avanguardia dove avverrà la riconversione dei cassonetti per la distribuzione dell’energia elettrica. La nuova azienda dovrebbe diventare la prima fornitrice di questa soluzione ecologica e questo aspetto dovrebbe incentivare ancora di più Invitalia a far parte del progetto.

Massimo Selleri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?