La villa di Dolce e Gabbana a Stromboli
La villa di Dolce e Gabbana a Stromboli

Bologna, 28 dicembre 2020 - Un tramonto da quella terrazza sul mare deve essere davvero da sogno. Ma tutta la villa di Stromboli – appartenuta agli stilisti Dolce e Gabbana – è un po’ un luogo da favola. Almeno per il bolognese Massimo Scagliarini, che l’ha acquistata per 6 milioni di euro.

Scagliarini, classe ’65, è ad della Gvs, azienda di Zola Predosa che si occupa di attrezzature ospedaliere e produce dispositivi di protezione individuale. Fondata nel 1979, oggi il gruppo conta oltre 2.500 dipendenti nel mondo, con 19 uffici e 13 impianti di produzione. Tre sono le aree di business: Healthcare & Life Sciences, Energy & Mobility e Health & Safety .

I fratelli Scagliarini sono già proprietari di altre ville nella celebre isola delle Eolie: una in località di Piscità, un’altra nella salita che conduce all’Osservatorio e la terza nei pressi della chiesa di San Bartolo. La new entry ha dimensioni notevoli: 500 metri quadri (235 di superficie interna), 7 camere da letto, 9 bagni, terrazze e accesso diretto al mare.

Domenico Dolce e Stefano Gabbana approdarono a Stromboli negli anni Novanta e si innamorarono della villa: dopo averla acquistata da un artista svizzero, la ribattezzarono la "casa dei selvaggi". "Stromboli è stato il nostro primo grande amore", dicevano un anno fa annunciando la vendita –. "Eravamo dei ragazzacci", spiegavano, ma poi, "siamo diventati grandi, abbiamo deciso di venderla: ci vuole troppa energia per viverla".

E di stor ie quelle mura – fra ceramiche di caltagirone e pavimenti recuperati da case anni Quaranta –, ne hanno viste parecchie. Così le celebrità arrivate in vacanza nel Mediterraneo: da Tom Cruise a Naomi Campbell, che qui imparò a nuotare, a Madonna, che parlava con Iddu, il vulcano. Il custode dell’isola.