Danilo Masotti
Danilo Masotti
Bologna, 15 novembre 2021 - "Il Green pass? Piace molto all’umarell, è tipico della sua mentalità. Tipico di chi ama controllare il territorio". Dagli albori fino all’era del Covid, ma non a livello locale, bensì nazionale e mondiale: l’ultimo libro di Danilo ‘Maso’ Masotti riprendere il filo dell’epopea dell’umarell per ampliare e allargare la sua figura a un contesto non solo attuale, come quello della pandemia, ma nazionale e...

Bologna, 15 novembre 2021 - "Il Green pass? Piace molto all’umarell, è tipico della sua mentalità. Tipico di chi ama controllare il territorio". Dagli albori fino all’era del Covid, ma non a livello locale, bensì nazionale e mondiale: l’ultimo libro di Danilo ‘Maso’ Masotti riprendere il filo dell’epopea dell’umarell per ampliare e allargare la sua figura a un contesto non solo attuale, come quello della pandemia, ma nazionale e internazionale. "L’intento del libro è proprio quello di sdoganare l’umarell in tutta Italia, e non solo – spiega Masotti –. Se negli altri volumi si dava più spazio ai localismi, qua andiamo oltre. Anche se, ovviamente, non mancheranno le foto dell’umarell sotto i portici (ride, ndr )".
 

L’ultimo lavoro di Masotti sembra davvero ricco di perle, come l’irascibile umarell di Paperopoli - disegnato in pieno stile Topolino - che si scontra con Paperon de’ Paperoni. ‘Umarells per sempre/forever’ (Edizioni Pendragon) esce nelle librerie giovedì, ma già domani ci sarà una succosa anteprima nella piazza coperta della Biblioteca Salaborsa, alle 18. "Una festa", come la definisce lo stesso Masotti, che per l’occasione ha invitato amici e colleghi di una vita, tutti personaggi che in un modo o nell’altro hanno contribuito ad alimentare e promuovere la cultura degli umarells: da Giorgio Comaschi a Giovanni Cacioppo, da Daniela Airoldi a Franz Campi, fino a Mauro Squiz Daviddi, Ivo Germano, Roberto Morgantini, Giuseppe Pilloni, Duilio Pizzocchi, Marco Prati e Andrea Zaninello.
 

E non mancherà il saluto del neo sindaco Matteo Lepore, lo stesso che tre anni e mezzo fa, in qualità di assessore, inaugurò la piazzetta dedicata agli umarell in Cirenaica. "Ho fatto così tante presentazioni di libri che non ne posso davvero più – ironizza ancora Masotti –. Ecco perché stavolta sarà diverso: io sono una persona molto ‘social’, quindi ho voluto trasformare l’anteprima proprio in un evento ‘social’, con l’obiettivo di celebrare gli umarells". Per partecipare all’incontro, sarà ovviamente obbligatorio il Green pass, "proprio come piacerebbe a loro". Una vera e propria "celebrazione della’universalità" degli umarells, recentemente sancita anche dall’ingresso della parola nel vocabolario della lingua italiana.