Jasmin Repesa è stato espulso per doppio fallo tecnico nell’ultimo quarto
Jasmin Repesa è stato espulso per doppio fallo tecnico nell’ultimo quarto

Bologna, 27 settembre 2021 -  Esordio shock per la Fortitudo che oltre alla sconfitta contro Reggio incassa anche le dimissioni di Jasmin Repesa che, a cinque minuti dalla fine dell’incontro è stato espulso per somma di tecnici. Arrivato in conferenza stampa l’allenatore croato ha rilasciato una lunga dichiarazione in cui ha fatto intendere come non abbia più intenzione di andare avanti, intenzione comunicata anche alla persone che gli sono più vicine sottolineando come ogni giorno vi fosse una difficoltà diversa.

L'aggiornamento Fortitudo Bologna, dimissioni Repesa: Martino e Bucchi in pole

"Chiedo scusa a tutti per la mia espulsione – sono le parole dell’allenatore biancoblù – l’arbitro Mazzoni sa che gli voglio bene. Lo conosciamo bene e lo tratto come un arbitro importante e di grande prospetto sia in Italia che in Europa. Voglio bene anche alla ragazza Silvia (Marziali, vale a dire il terzo arbitro) che ha preso la decisione che ha preso. Come dal primo giorno in cui sono qua sto soffrendo come un cane per mettere a posto questa società e così di nuovo è arrivata la mia rabbia dopo l’espulsione e per questo mi fermo qua. Voglio bene alla Fortitudo, è il mio primo amore insieme alla mia famiglia, ma non vado avanti. Non vado avanti e sapete molto bene che sono una persona che quando prende una decisione non la cambia mai nella vita. L’ho detto a Mazzoni che per il trattamento che mi è stato riservato non merito questa cosa, ma è successo quello che è successo e chiedo ancora scusa per questa mia colpa e perché abbiamo perso. Auguro a tutti in bocca al lupo per tutto perché vi voglio bene e questo è tutto. Grazie". Questa decisione in casa della Effe è arrivata come un fulmine a ciel sereno e neppure il presidente Christian Pavani ne sapeva nulla, mentre l’unico che aveva intuito qualcosa era il vice Filippo Palumbi che, quando ha chiesto a Repesa come doveva essere impostata la settimana, ha ricevuto un bacio in testa e si è sentito rispondere che questo non era più un problema suo perché lui se ne andava in Croazia.

Davanti a queste dimissioni imprevedibili la società ha ben chiare quelle sono le prossime mosse. Intanto, attende che il tecnico le ufficializzi, poi si metterà all’opera per il suo sostituto e sembra escluso che possa esserci un ritorno del ct della nazionale Meo Sacchetti, pur essendo sotto contratto, mentre sembra essere più plausibile che la scelta cada su Antimo Martino che, però, sarebbe ancora sotto contratto con Reggio Emilia. Ad oggi il nome del tecnico molisano, che con la Effe ottenne la promozione in serie A, sembra essere quello più probabile.