Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

"Era ora, ma che strano fare la spesa senza avere la mascherina"

Stop alle mascherine anche al supermercato. O meglio: non è vietato indossarla ovviamente, ma è facoltà degli avventori decidere se coprirsi ancora naso e bocca per paura del virus. Un assaggio della tanta sospirata normalità, che si spera possa durare a lungo, e perché no, diventare definitiva. La mascherina comunque, girando per i vari negozi e i supermercati della zona dove da due anni è assolutamente vietato entrare senza, continua ad essere indossata dai più. Non più obblighi ma solo raccomandazioni: è stato infatti consigliato che in caso di assembramenti è sempre meglio indossarla. E così, se fino a pochi giorni fa, prima di entrare in un luogo al chiuso, si era costretti a frugare nelle borse o nelle tasche per recuperare una mascherina (magari vecchia e stropicciata) ora c’è la massima libertà.

Il nostro giro nei supermercati racconta però che, ancora è difficile trovare persone col ‘volto scoperto’. Su una ventina di clienti a far spesa ieri mattina, solo tre persone erano senza. C’è comunque chi è felice di essersene sbarazzato. "Sono contentissima di non doverla più indossare al supermercato – dice Silvia Monticelli (foto in alto) – è stranissimo vedere gente senza mascherina nei luoghi chiusi. Io sto benissimo così, ma vedo che molti hanno ancora paura. Non trovo giusto che i dipendenti debbano ancora indossarla". E’ a discrezione dell’azienda scegliere se far usare la mascherina al personale. "Era ora che la togliessimo questa mascherina – dice Cristina Morelli (foto in basso) – perché finalmente respiriamo ossigeno e non anidride carbonica". Ma perché tanta gente continua ad indossarla? "Perché per due anni non hanno fatto altro che parlare di questo – continua Cristina Morelli – e la gente ha molta paura. Abbiamo bisogno di tranquillità e di tornare a vedere i sorrisi della gente". Ma i più non la tolgono. "Io mi sento protetta – Katia Mordini – Il Covid ancora circola e non dobbiamo abbassare la guardia".

Annamaria Senni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?