Quotidiano Nazionale logo
1 mar 2022

La lettura post pandemia riparte dai quartieri

La rete delle biblioteche decentrate torna a svolgere la sua attività su tutto il territorio comunale con nuovi servizi

L’assessore alla cultura Carlo Verona tra gli scaffali del terzo lotto della Malatestiana
L’assessore alla cultura Carlo Verona tra gli scaffali del terzo lotto della Malatestiana
L’assessore alla cultura Carlo Verona tra gli scaffali del terzo lotto della Malatestiana

L’ampia disponibilità del prestito digitale (l’ormai noto Mlol) è stato un formidabile supporto nei giorni infiniti delle restrizioni imposte dal covid. Del resto si tratta di un gran mare di 170 mila testi più 250 mila risorse open, ossia musica, video, audiolibri, foto ad accesso aperto. Ma ora che il nemico sembra retrocedere c’è fretta di tornare in Malatestiana, di perdersi tra i libri dello scaffale aperto, di avere tra le mani un libro cartaceo senza gli obblighi estranianti delle consegne fuori dalla porta. E infatti ci siamo quasi. Nel frattempo, su parametri elaborati dalla Regione, anche le biblioteche di quartiere e i punti di lettura, riuniti nella rete bibliotecaria cittadina battezzata Con.Te.Sto si aprono a nuovi servizi nell’obiettivo di aggregare e promuovere cultura. Punti lettura sono aperti nei quartieri Al Mare, Cervese Nord (San Giorgio), Cervese Sud (Sant’Egidio), Cesuola, Dismano e Rubicone. Sperimentano una gestione specialistica con sinergie e coordinamento di azioni e percorsi a livello di Rete. Una vera e propria biblioteca è attiva a Borello con servizi aggiuntivi come lo Sportello Facile, lo Sportello di Comunità e di Energie per la città. Al momento non rientrano nella sperimentazione Con.Te.Sto Oltre Savio, la cui apertura è garantita dai volontari, e Con.Te.Sto Fiorita, la cui gestione rientra nell’ambito del percorso SpazioComune a cura di AUSER. La rete dei Punti Lettura sarà inoltre implementata con Con.Te.Sto Ravennate presso l’immobile di San Martino in Fiume oggetto di manutenzione straordinaria nel 2022. Nei Punti Lettura è possibile prendere in prestito libri, ricevere consigli di lettura, partecipare a incontri o letture tematiche per grandi e piccoli. "L’idea da cui genera questa attività - spiega l’assessore alla Cultura Carlo Verona - ha avuto un suo primo input nell’ambito del percorso partecipato di Con.Te.Sto, tra i mesi di marzo e aprile 2021, a cui hanno ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?