Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Molotov lanciata tra i clienti nel kebab di Cesena, il locale in fiamme

Paura in via Croce: la bottiglia incendiaria gettata da uno sconosciuto ha devastato il locale. Gravi danni ma nessun ferito

annamaria senni
Cronaca
L’interno del ristorante devastato dal fuoco appiccato dalla bottiglia incendiaria (foto Luca Ravaglia)
L’interno del ristorante devastato dal fuoco (foto Luca Ravaglia)

Cesena, 12 aprile 2022 - Tanto folle, quanto incomprensibile, il gesto di un uomo che domenica sera ha appiccato un incendio in un locale cesenate, provocando tanto spavento tra gli avventori che stavano consumando la cena e causando danni alla struttura. Poco dopo le 22, l’uomo con la mascherina in volto si è introdotto al locale di kebab ‘Mash Allah’ in via Benedetto Croce, frequentato da persone che stavano mangiando tranquillamente all’interno. Reggeva tra le mani un contenitore molto simile a una bottiglia, che aveva all’estremità uno straccio imbevuto di materiale infiammabile.

Secondo i racconti dei testimoni, l’uomo si sarebbe diretto inizialmente verso la cassa e avrebbe ordinato qualcosa da mangiare. Ma non appena il titolare del locale e il cuoco si sono allontanati per preparare quanto richiesto, lasciando libero quello che credevano un normale cliente di compiere l’insano gesto, lui ha dato fuoco all’ordigno gettandolo vicino a un frigorifero. Le fiamme si sono sprigionate in un istante e tra le grida e il panico generale, il locale si è svuotato in fretta. Il primo a fuggire è stato proprio l’esecutore materiale di quell’incendio, che ha fatto perdere completamente le sue tracce, lasciando come unica prova una tanica di benzina all’esterno.

Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco di Forlì-Cesena e degli uomini del Commissariato. I pompieri sono riusciti a contenere l’incendio evitando il peggio. Le operazioni di spegnimento delle fiamme sono proseguite fino all’una di notte. Illese fortunatamente le persone che hanno assistito alla scena. Ora si indaga per venire a capo di questo gesto. Sembra che il piano fosse stato architettato nei minimi particolari, ma non si sa ancora se ci fosse un reale motivo, magari una subdola vendetta, nascosta dietro al doloso incendio. Fuori dal ristorante vi sono delle telecamere di video sorveglianza e il Commissariato di Cesena sta conducendo serrate indagini. Al momento il locale è stato posto sotto sequestro. Per ora si fa la stima dei danni: distrutti nell’incendio due frigoriferi, alcuni elettrodomestici, il bancone all’interno dell’esercizio, annerite completamente le pareti del locale e della facciata esterna del condominio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?