Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Scuola di Villamarina, festa finale con Mirko Casadei

Il figlio del ’Re del liscio’ ha partecipato al progetto ’La storia del liscio a scuola’

15 giu 2022
La festa organizzata al Polo di Villlamarina ha visto un’ampia partecipazione di pubblico fra genitori e parenti
La festa organizzata al Polo di Villlamarina ha visto un’ampia partecipazione di pubblico fra genitori e parenti
La festa organizzata al Polo di Villlamarina ha visto un’ampia partecipazione di pubblico fra genitori e parenti
La festa organizzata al Polo di Villlamarina ha visto un’ampia partecipazione di pubblico fra genitori e parenti
La festa organizzata al Polo di Villlamarina ha visto un’ampia partecipazione di pubblico fra genitori e parenti
La festa organizzata al Polo di Villlamarina ha visto un’ampia partecipazione di pubblico fra genitori e parenti

La scuola elementare di Villamarina torna a fare festa dopo oltre due anni di restrizioni dovute all’emergenza sanitaria a e alla conseguente impossibilità di organizzare eventi. Proprio per questo la festa di fine anno ha avuto un significato speciale, segnando anche un ritorno alla libertà per scolari e insegnanti. Per l’occasione è stato invitato il cantante e musicista Mirko Casadei che abita proprio a Villamarina nella villa di famiglia ed è molto legato a questo importante quartiere di Cesenatico.

Il figlio del ’Re del Liscio’ ha così partecipato al progetto ’La storia del liscio….a scuola’, che ha rappresentato un momento di condivisione, convivialità e armonia, sulle note della musica folk. "Aver ospitato Mirko Casadei per noi è stato importante - dicono le maestre -, un onore, per un momento di festa molto atteso da tutti. Casadei ha dato grande spessore ad una kermesse dedicata alla musica romagnola, alla musica solare e soprattutto alle tradizioni e alla memoria di uno dei più grandi interpreti del nostro folk, che è Raoul Casadei. Grazie a Ivano Pollini e a Giorgia di Cesena Danze, tutti i bambini dalla prima alla quinta, hanno imparato a tempo di record i passi di mazurka, polka e altri balli, con divertenti coreografie. È stato un lavoro impegnativo che ha visto noi insegnanti, gli artisti e i bambini, lavorare tutti insieme per ricordare il grande Raoul".

g.m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?