Secondo posto mondiale

Cesena Volley Over 56 a Milano per il torneo dell’Ivva, in memoria di Benvenuti

Secondo posto mondiale

Secondo posto mondiale

Chi la guarda la carta di identità? Le passioni non invecchiano, nemmeno quando, mentre la vita corre, finiscono in un cassetto. Uno di quei cassetti che non vengono mai veramente chiusi. E’ da lì, e dalla voglia di dedicare una vittoria speciale all’amico Paolo Benvenuti prematuramente scomparso, che tutto è cominciato. E il risultato è arrivato, eccome: la squadra di over 56 cesenate formatasi sotto l’egida del Volley Club ha partecipato alla tappa milanese del torneo mondiale organizzato dall’Ivva, International Veterans Volleyball Association, arrivando seconda dietro all’Ungheria. "Eravamo la squadra di una città che gareggiava contro sette nazioni – racconta con orgoglio Gabriele Gozi, uno dei due tecnici che insieme a Lugi Pedrelli ha guidato il gruppo – e ce la siamo giocata alla pari con tutti, riuscendo a battere anche i veterani dell’Italia che per tanti di noi sono stati degli idoli". La miccia si è accesa lo scorso ottobre, nell’ambito di un torneo organizzato a Cesena per ricordare Paolo Benevenuti: "Noi – prosegue Gozi, col sorriso – siamo la squadra degli ‘all star’, ex compagni e ex allenatori di ‘Paul’. Giochiamo per lui, portandolo nel cuore. A proporre di rilanciare è stato Oscar Mazzotti, un caro amico che, sapendo del torneo mondiale dell’Ivva che faceva tappa a Milano, ci ha proposto di andare. Servivano fondi per trascorrere cinque giorni in Lombardia: li abbiamo trovati grazie all’aiuto dell’amico Roberto Graziani, che più di tutti ha reso possibile questa nostra avventura, e a un pool di altri sponsor. A quel punto si è cominciato a fare sul serio, con allenamenti e amichevoli che avevano il compito di non lasciare niente di intentato. E in effetti i risultati sono arrivati: ai quarti abbiamo eleminato l’Italia e in semifinale la Croazia. Ci siamo arresi soltanto all’Ungheria. E’ stato bellissimo, per il risultato, certo, ma soprattutto per lo spirito che si respirava: tanti atleti non più ragazzini che in campo mettevano l’anima, senza risparmiare niente, ma che subito dopo la fine del match si abbracciavano come vecchi amici, festeggiando e cantando insieme. Impossibile non rimanere conquistati". Oltre al secondo posto di squadra, è arrivato il bronzo di coppia nel beach volley e il titolo di miglior giocatore del torneo assegnato a Paolo Degli Angeli. "Sono stati giorni intensissimi, ma è stata una meraviglia. Non sarà l’ultima volta". La squadra: Nicola Battistini, Tarquinio Battistini, Enrico Biguzzi, Paolo De Angeli, Sandro De Angeli, Raffaele Franzoni, Maurizio Graziani, Danilo Mastrocinque, Oscar Mazzotti, Daniele Muccioli, Giuseppe Saragoni, Lello Ricciotti, Graziano Zaghi.

Luca Ravaglia