Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

"Conti in ordine e ridotte le tariffe dei servizi"

La giunta Ciarapica ha approvato il bilancio consuntivo. L’assessore Belletti: "Accuratezza e rigore sono stati efficaci nonostante il Covid"

Il sindaco Fabrizio Ciarapica e l’assessore Roberta Belletti soddisfatti del bilancio
Il sindaco Fabrizio Ciarapica e l’assessore Roberta Belletti soddisfatti del bilancio
Il sindaco Fabrizio Ciarapica e l’assessore Roberta Belletti soddisfatti del bilancio

"Questa amministrazione comunale lascia un bilancio sano sotto tutti i punti di vista. Abbiamo ridotto l’addizionale Irpef, passata da 0,8 a 0,72%, incrementato la soglia di esenzione dei redditi da 7.500 a 8.174 euro, incrementato di 0,25 euro annui e per tre anni il contributo a carico del Comune del costo del buono pasto della mensa scolastica, diminuendo contestualmente il costo a carico delle famiglie di più del 10%, e abbiamo ridotto progressivamente la spesa a carico delle stesse famiglie del costo della quota fissa mensile dei nidi di infanzia di circa il 10% annuo". L’assessore alle Finanze, Roberta Belletti, nella conferenza stampa di ieri mattina insieme al primo cittadino, fotografa la gestione del 2021 illustrando l’ultimo bilancio consuntivo della gestione Ciarapica.

"Chiudiamo - dice - con un importante risultato di esercizio che consente la copertura del disavanzo tecnico ereditato dalla precedente amministrazione in seguito all’introduzione nel 2015 del nuovo sistema contabile e pari 4.303.552 euro, da ripianare in trent’anni con un importo di 143.451 euro l’anno. Dal prossimo anno il Comune di Civitanova non avrà più questa rata da imputare alla spesa corrente". Per Belletti "si tratta di un risultato straordinario originato dall’accuratezza e dal rigore con i quali questa amministrazione ha adottato ogni atto amministrativo, considerando anche le difficoltà legate all’emergenza pandemica e i contributi erogati ai cittadini e alle imprese". Vanta i risultati della lotta all’evasione fiscale: "Grazie a una ristrutturazione aziendale di Civita.s è stato possibile incrementare gli accertamenti sia per quanto riguarda l’Imu, passando dai 450.000 euro del 2015 ai 5.700.000 del 2021, che la tassa rifiuti, passata dai 400.000 del 2015 a 1.200.000 del 2021, garantendo in questo modo una equità tributaria di tutti i cittadini. A consuntivo posso dire che questa amministrazione ha ridotto l’indebitamento dell’ente che è passato da 45.269.425 euro del 2017 a 40.266.398 euro del 2021, e l’indebitamento pro capite che si è quindi ridotto da 1.068 a 950 euro".

Roberta Belletti è anche assessore al personale "e nonostante - conclude - il notevole numero di cessazioni, la politica dell’amministrazione comunale di centrodestra è stata quella di rispettare le motivazioni e di non deprimere le aspettative dei dipendenti che hanno fatto la scelta di trasferirsi presso altri enti per mobilità e sono state messe a disposizione di altri enti, che ne hanno fatto richiesta le graduatorie ad esito dei concorsi pubblici effettuati".

Lorena Cellini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?