Appaltati i lavori di consolidamento della scogliera frangiflutti del prolungamento del molo est, al porto. Questo ritocco costerà 171.854 euro e se ne occuperà l’Ecotec di Rimini, che s’è aggiudicata la gara d’appalto con un ribasso del 10,67% sulla base d’asta (191.799 euro). Finanzia la Regione mentre le procedure dell’appalto sono state curate dalla Provincia. Il progetto è del Servizio Demanio marittimo del Comune, di cui è responsabile l’ingegner Paolo Raganini. La scogliera interessata è distesa su un fronte di circa 70 metri lineari, con vista a settentrione. Verranno collocati nuovi massi a consolidamento dell’attuale barriera anche a ridosso del faro rosso, all’imboccatura del porto dove più volte, anche di recente, la furia del mare ha fatto breccia provocando danni e disagi. Si procederà contestualmente a collegare fra di loro i due corridoi realizzati a beneficio dei pescasportivi all’epoca dei comandanti Grottoli (era la fine del 2014) e Piacentini (tardo inverno 2019).