Brutto risveglio per i residenti che avevano le auto parcheggiate in piazza San Martin
Brutto risveglio per i residenti che avevano le auto parcheggiate in piazza San Martin

Civitanova, 12 agosto 2021 - Riprende la serie di atti vandalici in città. Appena individuato l’autore di tre gravi episodi, ecco che se ne verifica un altro, sempre in centro. Ieri mattina, in piazza San Martin, qualche metro dietro la centrale piazza XX settembre, sette auto parcheggiate sono state ritrovate con gli pneumatici squarciati. Tra le vetture prese di mira, una Musa, una Lancia Delta, una Wolkswagen Polo, due Fiat 500, una Bravo e una Fiat Punto. La zona è un po’ appartata, l’illuminazione non è delle migliori, anche per via degli alberi, così qualche balordo ha trovato il terreno ideale per colpire.

"Hanno danneggiato ben sette macchine, una cosa assurda – racconta la proprietaria di uno dei mezzi –. Ho notato un gruppetto di ragazzi aggirarsi nella zona, ma credo che sia opera di una persona sola, e per giunta anche molto determinata. Qui è tutto buio, si dovrebbe installare qualche lampione in più, in modo da rendere visibile e tranquilla la zona - ha aggiunto - e anche i controlli ultimamente sono diminuiti. Per il futuro serve una sorveglianza maggiore".

In piazza San Martin è intervenuta una volante del commissariato, che ha raccolto le testimonianze dei residenti ed ha avviato le indagini. Tra i particolari di cui si tiene conto, anche quello che la piazza è poco distante dai luoghi in cui si sono registrati tre dei quattro episodi preoccupanti degli ultimi giorni. Le indagini quindi sono ad ampio raggio e ancora una volta potrebbero essere decisive le immagini della videosorveglianza. L’episodio di piazza San Martin è accaduto poche ore dopo che le forze dell’ordine avevano chiuso il cerchio su tre atti deplorevoli: le scritte minacciose rivolte a Daniele Maria Angelini, sulla vetrata della sua farmacia; il danneggiamento di una Mercedes di proprietà di un amico di Angelini; il masso che aveva mandato in frantumi la vetrata del bar Infinity. Resta da scoprire l’autore dei colpi di pistola contro la Pasticceria Franco.