Coronavirus, il bollettino Covid del 18 ottobre: 204 casi nelle Marche (Imagoeconomica)
Coronavirus, il bollettino Covid del 18 ottobre: 204 casi nelle Marche (Imagoeconomica)

Ancona, 18 ottobre 2020 - Il Covid alza ancora il tiro nelle Marche: aumentano (e di molto) i nuovi contagi, così come la percentuale dei tamponi positivi. Il bollettino sul Coronavirus di oggi, 18 ottobre, registra 204 casi (contro i 121 di ieri) su 1.662 test svolti nel percorso nuove diagnosi (12,3% rispetto al 9,9% del 17 ottobre). E' il quarto giorno per numero di contagi da marzo. Il totale delle persone che hanno contratto il virus dall'inizio dell'epidemia sale a quota 9.458. Per fortuna, oggi non sono stati registrate nuove vittime.

AGGIORNAMENTO Coronavirus, nelle Marche i positivi superano il 14% dei 'testati'

Il Servizio Sanità della Regione rende noto che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.542 tamponi: 1.662 nel percorso nuove diagnosi e 880 nel percorso guariti. I positivi sono 204 nel percorso nuove diagnosi: 86 in provincia di Macerata, 60 ad Ancona, 25 a Pesaro e Urbino, 14 a Fermo, 9 ad Ascoli Piceno e 10 fuori regione.

Sono 30 i soggetti sintomatici. Dei nuovi contagi, 67 sono stati generati in casa, 43 sono frutto di contatti stretti con persone positive, 2 di rientri dall'estero (Francia e Albania), 8 sono stati riscontrati durante lo screening realizzato nel percorso sanitario, 7 arrivano da ambienti lavorativi, 18 da contesti di vita e divertimento, 3 da setting assistenziale e 9 dalla scuola. Di 16 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Ricoveri e terapie intensive

Impennata di ricoveri. I degenti superano la soglia dei 100, sono 101, +14 rispetto a ieri, dei quali 13 in terapia intensiva (+3).I positivi in isolamento domiciliare salgono da 1.775 a 1.944. Mettendo insieme isolati e ricoverati risulta che oggi nelle Marche ci sono 2.045 positivi.

I 13 pazienti in terapia intensiva sono ricoverati negli Ospedali Riuniti di Ancona (5), a San Benedetto del Tronto (3) e a Marche Nord (5). Ci sono poi due pazienti in semi intensiva: a Marche Nord e all'ospedale di Jesi, tornato ad accogliere pazienti covid. Gli altri 86 degenti sono al'Ao di Ancona (42, di cui due pediatrici), a Marche Nord (13), a Fermo (29), e all'Inrca di Ancona (2), altro nosocomio riaperto a pazienti covid.

In crescita anche le persone ospiti di strutture territoriali: 35 (+3) tutte nella Rsa di Campofilone.

In quarantena

Boom di persone in quarantena pr contatti con positivi, che passano da 6.156 a 6.348:dei quali 833 con sintomi, 152 operatori sanitari. I dimessi/guariti sono 6.418.

Positivo un chirurgo di Torrette

Sul fronte dei contagi, un chirurgo in servizio all’ospedale di Torrette è risultato positivo. Il fatto risale ad alcuni giorni fa, il noto professionista aveva palesato lievi sintomi e dopo essere stato sottoposto al tampone naso-faringeo è emersa la sua positività. Parliamo di un medico che da anni fa parte dell’organico di una delle unità operative del dipartimento di chirurgia, attivo anche all’esterno con altre iniziative sanitarie.

Considerato il protocollo che si è dato l’ospedale di Torrette, nessuna quarantena è stata disposta per il personale che ha lavorato a stretto contatto con lui che, al contrario, verrà sottoposto ad altrettanti screening. Passando al pronto soccorso, è emersa la positività di ben due operatrici sociosanitarie, anch’esse costrette in quarantena. Sia il chirurgo che le due Oss sono residenti in provincia di Ancona.

Covid, le altre notizie di oggi

Di che cosa parlano nel resto del mondo. Il Covid a fondo pagina (e a volte sparisce)

Coprifuoco, palestre e parrucchieri. Tutte le ipotesi in campo per il nuovo Dpcm

Coronavirus, Francia record: oltre 32mila casi. Germania, Merkel: "State a casa"