Ancona, 5 marzo 2021 - Nuovo record di contagi nelle Marche: superata quota mille. Il bollettino Covid di oggi, 5 marzo, infatti, registra 1.027 nuovi casi di Coronavirus (ieri 919), il 22% dei tamponi processati (ieri 23,3%). E anche i ricoveri continuano ad aumentare: oggi sono +18. E nelle ultime 24 ore sono state registrate altre 11 vittime.

AGGIORNAMENTO Contagi covid: bollettino 6 marzo. I dati delle Marche. Rt 1,08

Le restrizioni Colori regioni: oggi i verdetti

Il Servizio Sanità della Regione Marche rende noto che nelle ultime 24 ore sono stati testati 7.062 tamponi: 4.678 nel percorso nuove diagnosi e 2.384 nel percorso guariti. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1.594 test e sono stati riscontrati 67 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 4%.

Come detto, i positivi nel percorso nuove diagnosi sono 1.027: 257 in provincia di Macerata, 346 ad Ancona, 228 a Pesaro e Urbino, 74 a Fermo, 93 ad Ascoli Piceno e 29 fuori regione. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia sale quindi a quota 71.423.

L'origine dei contagi

Dei 1.027 nuovi contagi, di cui 101 con i sintomi, 248 nascono in casa, 381 da contatti stretti con persone positive, 11 sul lavoro, 3 in ambienti di socialità, 2 in contesto assistenziale, 33 riguardano studenti, 3 sono emersi durante lo screening del percorso sanitario, mentre 1 arriva da fuori regione. Per altri 244 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Ricoveri in aumento: oggi +18

Ricoveri in aumento nelle Marche, dove si è registrato nelle ultime 24 ore un record di contagi: i ricoverati sono 685, +18 su ieri, i pazienti in terapia intensiva 92 (+5), quelli in area semi intensiva 171 (+3), quelli nei reparti non intensivi 422 (+10). Secondo i dati del Servizio Sanità della Regione ci sono anche 34 dimessi. Il maggior numero di pazienti intensiva è a Marche Nord, dove ce ne sono 28, poi gli Ospedali Riuniti di Ancona con 20, più un paziente pediatrico, 14 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 13 a Jesi, 10 a a San Benedetto de l Tronto, 6 a Fermo.

Gli ospiti di strutture territoriali (Rsa dedicate) sono 193, le persone nei pronto soccorso, tecnicamente non considerate tra i ricoverati, 73. I positivi in isolamento domiciliare sono 9.518,il totale di ricoverati più isolati 10.203. Le persone in quarantena per contatti con contagiati 21.431, di cui 6.617 con sintomi, 404 operatori sanitari. I dimessi/guariti salgono a 58.913, il totale dei casi positivi diagnosticati dall'inizio della pandemia sale a 71.423.

Altre 11 vittime

Nelle Marche superate le 2.300 vittime. Nelle ultime 24 ore sono decedute 11 persone: si tratta di 5 uomini e 6 donne di età compresa tra i 78 e i 99 anni. Sette sono della provincia di Ancona, 1 di Macerata, 1 di Pesaro Urbino, 1 di Fermo e una residente fuori regione.

Rapporto Iss-Istat: + 27,7% di decessi nelle Marche

Al Centro della penisola si evidenzia il caso Marche (+27,7%), regione che si distingue rispetto all'incremento medio (+8,1%). Lo evidenzia il Rapporto Iss-Istat 'Impatto dell'epidemia covid sulla mortalità 2020'. Nella seconda ondata, si rileva,si hanno cambiamenti negli eccessi di mortalità.

Terapie intensive oltre la soglia del 30%

Le Marche tra le 9 regioni e province autonome le cui terapie intensive hanno superato la soglia critica del 30% di occupazione dei posti per i malati di Covid. Sono l'Abruzzo, l'Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia, la Lombardia, le Marche, il Molise, la provincia autonoma di Bolzano, quella di Trento e l'Umbria.

Nuova ordinanza: Macerata in zona rossa

In mattinata il presidente Acquaroli firmerà l'ordinanza con i nuovi provvedimenti restrittivi per il territorio regionale adottati alla luce dell'analisi dell'andamento epidemiologico effettuata con il servizio Sanità. Da sabato, le province di Ancona e Macerata saranno in zona rossa, che prevede tra le altre misure anche la didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado, comprese le Università.

Le altre province di Pesaro e Urbino, Fermo e Ascoli Piceno restano in zona arancione, con la chiusura e Dad al 100% delle scuole secondarie di primo grado e di secondo grado (medie e superiori) e delle Università. Queste in sintesi le indicazioni dell’ordinanza che, tengono in considerazione le nuove disposizioni dell’ultimo Dpcm.

Covid, le altre notizie di oggi

Marche, Macerata come Ancona: zona rossa. Scuole medie chiuse anche in zona arancione

Emilia Romagna verso la zona rossa, per l'Ue regione 'più scura'

Viggiù, modello Israele: tutti vaccinati. La promessa di nozze dell'infermiera

"Chiusa in 80 metri con cinque figli in Dad"