Il materiale recuperato e sequestrato
Il materiale recuperato e sequestrato

Fabriano (Ancona), 11 luglio 2019 - La banda della Volvo fugge tra i campi dopo uno spettacolare inseguimento in strada quasi all'alba e lascia all'interno della vettura un vero e proprio bazar con decine di arnesi necessari per i furti. L'intuito dei carabinieri fabrianesi in servizio su una pattuglia del nucleo radiomobile attorno alle 4 di stamane potrebbe avere sventato una serie di blitz di furti sul territorio, in quanto proprio militari si sono accorti che una vettura in marcia in senso opposto aveva palesemente accelerato alla vista della loro auto.

A quel punto, i carabinieri sono tornati indietro mettendosi sulle tracce della Volvo, che stava sfrecciando all'altezza dello svincolo Fabriano est per poi imboccare la Statale 76 in direzione Perugia. Il tempo di intravedere le sagome di due occupanti della vettura, che questi di colpo hanno deciso di intraversare l'auto sulla strada per poi fuggire a piedi tra le campagne approfittando del buio notturno.

Impossibile a quel punto raggiungere i fuggiaschi, ma subito sono stati effettuati gli accertamenti sulla Volvo risultata rubata il 5 marzo a Cesena. Impressionante la quantità di arnesi da scasso e similari trovati all'interno del veicolo: una mazza e una tronchese, un piccone, un motopicco con tre scalpelli, un avvitatore a batteria, quattro zainetti; una bussolam una tenaglia. E ancora vari dischi per mole, due prolunghe, una scatola di guanti in lattice, una cesoia taglia lamiera, forbici e cacciaviti vari, una tronchesina ed una pinza, chiavi inglesi, due bombolette spray di colore bianco, una bomboletta di schiuma poliuretanica, due porta targhe e perfino due targhe straniere.