Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

Treno di Dante 2022: il percorso tra bande, animazioni e figuranti

Il viaggio inaugurale del convoglio storico che fino al 1° novembre collegherà Firenze a Ravenna, attraversando borghi di fascino

4 giu 2022
stefano marchetti
Cosa Fare

Faenza, 4 giugno 2022 - Una vera festa, con bande, animazioni, figuranti e cortei in ogni stazione, ha salutato il viaggio inaugurale della nuova stagione del “Treno di Dante” che ogni sabato e domenica, fino al 10 luglio e poi ancora fra il 27 agosto e il 30 ottobre (con un'appendice il 1° novembre) congiungerà Firenze e Ravenna, le due città di Dante, quella in cui nacque nel 1265 e quella in cui morì in esilio nel 1321 e dove è sepolto. Un convoglio storico con dettagli liberty accompagnerà i viaggiatori lungo i 136 chilometri della linea faentina, attraversando il cuore dell'Appennino romagnolo, e borghi ricchi di storia e di fascino, da Borgo San Lorenzo a Marradi, poi Brisghella e Faenza. Un viaggio slow fra paesaggi di grande bellezza: a ogni tappa è possibile visitare musei e castelli o assaggiare piatti tipici, grazie agli ingressi gratuiti e alle agevolazioni comprese nel biglietto. E soprattutto è possibile immergersi completamente in un'atmosfera di altri tempi.

Treno di Dante 2022: le foto del viaggio inaugurale
Treno di Dante 2022: le foto del viaggio inaugurale

Due formule per un viaggio

Il programma quest’anno prevede due formule: nelle giornate di domenica il Treno di Dante parte da Firenze alle ore 8.50 per giungere a Ravenna in mattinata (ore 11.57) sosta in stazione a Ravenna sino alla ripartenza, prevista per le ore 17.54. Quattro le fermate intermedie: Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e Faenza, tutti luoghi che hanno segnato la vita di Dante. Nelle giornate di sabato si può scegliere la nuova formula “crociera”. In questo caso vi sono tre soste tecniche e la sosta prolungata (di un'ora e 30 minuti) a Brisighella e Faenza in maniera alternata. Con la formula “crociera” i viaggiatori possono completare l’acquisto con le opzioni di escursione a Brisighella e Faenza. Su ogni vettura è presente un assistente di viaggio che narra la storia dei luoghi attraversati dal treno, e può dare consigli e informazioni ai viaggiatori.

Il Centoporte: tre classi e dettagli Liberty

Il treno speciale, detto “Centoporte”, messo a disposizione dalla Fondazione FS Italiane, si presenta in questa seconda edizione con tre ambienti: uno aperto per la classe standard – all’epoca terza classe – con i caratteristici interni di legno, un altro per la prima classe e la seconda classe con i divani imbottiti e dettagli Liberty, per complessivi 230 posti a cui si aggiungono il vagone postale e la motrice storica. Sono previste complessivamente 32 giornate di viaggio.

Treno di Dante: come nasce l'iniziativa

Il Treno di Dante è un progetto voluto dalla Regione Emilia-Romagna e sviluppato da Apt Servizi Emilia-Romagna con Toscana Promozione Turistica. Nella prima edizione del Treno di Dante, lo scorso anno (in occasione del settimo centenario della orte di Dante), nonostante le limitazioni collegate alla pandemia sono stati commercializzati 3200 titoli di viaggio, per complessivi 5025 passeggeri nelle 28 giornate di collegamento tra Firenze e Ravenna. Sono stati coinvolti 113 operatori privati tra cui 20 musei (1914 gli ingressi ai musei convenzionati) e sono stati oltre 2100 i viaggiatori “registrati” che hanno pranzato in uno dei 19 ristoranti convenzionati. Info, www.iltrenodidante.it

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?