Fano (Pesaro e Urbino) 31 marzo 2019 - E’ stata una grande festa della solidarietà quella che si è vissuta oggi pomeriggio allo Stadio Mancini di Fano (foto). La partita del cuore tra la Nazionale Italiana Cantanti e la Nazionale Poste italiane, al suo debutto, ha consentito infatti di raccogliere 19mila euro per l’autismo grazie ai 2329 presenti sulle tribune. Un evento baciato dal sole e dalla Fortuna che si inserisce tra i due eventi di fine marzo promossi dalla onlus Mediafriends in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo istituita dall'Onu nel 2007 (martedì 2 aprile 2019).

false

Il comune di Fano, che negli ultimi anni ha allacciato rapporti con la Nic, ha voluto abbracciare questa iniziativa (video) con l’evento calcistico di oggi che devolverà l’80% della somma raccolta alla onlus Tma Metodo Caputo-Ippolito, un gruppo di operatori che utilizzano l’acqua come attivatore emozionale nella terapia dell’autismo e di altri disturbi mentali. Il restante 20%, invece, resterà all’associazione fanese ‘Banca del Gratuito’ che da più di 20 anni è impegnata in vari ambiti sociali, gestendo una casa famiglia, una spiaggia sociale, una libreria e da poco una pizzeria in cui viene data la possibilità di lavorare anche a ragazzi che soffrono di disturbi dello spettro dell’autismo e altre disabilità.

“Oggi il miglior risultato è lo stadio pieno - ha dichiarato scendendo in campo Marco Masini che, appesi gli scarpini al chiodo dopo una lunga carriera come calciatore della Nazionale Cantanti, non ha voluto rinunciare al suo impegno e ora si cimenta nel nuovo ruolo di direttore tecnico. “Mi piace affiancare Alfredo Tognetti che è il mister. Sperando poi di ereditare il suo ruolo”. Un ruolo che oggi si è dimostrato tutto in salita contro la squadra allenata dal campione Angelo Di Livio. Al 30esimo del primo tempo stava infatti già 4 a 0 per i postini e con soli due tiri in porta non andati a segno per la Nic che però a pochi minuti dal 45esimo ha accorciato le distanze con Moreno su rigore.

Il secondo tempo è ripreso con un altro rigore assegnato ai Cantanti, insaccato senza timori dal capitano Enrico Ruggeri. A questo punto la partita sembrava riaperta, anche quando subito dopo le Poste hanno segnato il loro quinto gol perché, non era passato neppure un altro minuto, che Mattia Briga in rovesciata portava nuovamente la Nazionale Cantanti a tiro sul 5 a 3. A chiudere i giochi però è stato il terzo rigore assegnato ai cantanti perché Moreno, chiamato nuovamente sul dischetto, non è riuscito a finalizzare. Quel gol parato dal portiere della Nazionale Poste Italiane ha caricato ancora di più i postini che sono andati nuovamente a segno. L’ultimo gol a pochi secondi dal triplice fischio finale.

Alla fine il migliore in campo (dopo la generosità dei presenti e di quanti hanno messo gratuitamente a disposizione il loro tempo per la finalità) è stato il postino Luca Tripodi. Ma il più applaudito dal pubblico, senza dubbi è stato il cantante Biondo, acclamato da frotte di adolescenti in visibilio. “E’ la mia terza partita e zero gol (ha mantenuto la media, ndr). Diciamo a mia discolpa che gioco da terzino”.