È ‘Tempo d’estate a Ferrara’. Dopo la riapertura record del teatro Comunale, già il 15 giugno scorso con lo spettacolo di Vittorio Sgarbi, parte un cartellone di eventi tra luglio e settembre non solo al Castello, ma che si estende anche in altri luoghi della città, con il coinvolgimento di diverse associazioni operative nel mondo culturale e artistico ferrarese. Il ciclo di iniziative è promosso dall’assessorato alla Cultura e dalla Fondazione Teatro Comunale, con la direzione artistica di Marcello Corvino – per il quale l’iniziativa diventa "un...

È ‘Tempo d’estate a Ferrara’. Dopo la riapertura record del teatro Comunale, già il 15 giugno scorso con lo spettacolo di Vittorio Sgarbi, parte un cartellone di eventi tra luglio e settembre non solo al Castello, ma che si estende anche in altri luoghi della città, con il coinvolgimento di diverse associazioni operative nel mondo culturale e artistico ferrarese. Il ciclo di iniziative è promosso dall’assessorato alla Cultura e dalla Fondazione Teatro Comunale, con la direzione artistica di Marcello Corvino – per il quale l’iniziativa diventa "un contenitore grande in cui inserire le principali forze creative della città" – e il concorso di istituzioni e associazioni culturali della città. Oltre al ciclo di eventi Tempo d’estate in Castello, che dal 5 al 25 agosto, animerà il cortile del Castello, ci sarà l’iniziativa Musica a Marfisa d’Este, con musica e arte nella loggia del giardino tutti i giorni (escluso il lunedì) dal 4 al 26 luglio, Favole sotto gli alberi, teatro ragazzi allo Spazio Grisù tutti i giovedì dal 30 luglio al 27 agosto, e Ferrara Musica, concerto anteprima della European Union Youth Orchestra (Euyo) venerdì 21 agosto al Teatro Comunale Abbado.

Tempo d’estate in Castello si aprirà mercoledì 5 agosto alle 21.15 con un concerto dei giovanissimi dell’Orchestra sinfonica dell’Emilia Romagna, inserito nell’iniziativa La Toscanini Next, ‘Fra America ed Europa’. Lunedì 10 agosto sarà poi lo scrittore e poeta Roberto Pazzi a leggere poesie nella notte di San Lorenzo, con interventi musicali di Marcello Corvino. Venerdì 14 e sabato 15 agosto, invece, è il momento di ‘La musica è pericolosa’, concerto con il pianista e premio Oscar Nicola Piovani, che costruirà una vera e propria narrazione al pianoforte insieme ai suoi musicisti. Il 19 agosto, invece, sempre alle 21.15, è la volta del Gruppo dei 10, che renderà omaggio al cantautorato nazionale, ‘Un mondo a più voci’ è il progetto proposto da Ellade Bandini, Giorgio Cordini e Mario Ascari, con ospite il cantante Alessandro Adami. Martedì 25 agosto Roberto Formignani e la sua band chiudono il cartellone con una serata presentazione del suo nuovo cd. Formignani suonerà insieme a un organico di otto elementi. "Anche durante l’emergenza – spiega l’assessore alla Cultura, Marco Gulinelli – non abbiamo mai smesso di pensare e di costruire un percorso che ci permettesse di essere pronti a ripartire, dopo una situazione del tutto inaspettata. Ora Ferrara si presta ad essere una città sicura con le associazioni e le loro manifestazioni". Per il presidente della Fondazione Teatro Comunale, la volontà è quella di "esserci perché vogliamo valorizzare la cultura, per avere una ricaduta economica sul territorio e per stimolare le energie culturali della città. Vogliamo farci conoscere meglio attraverso la lirica, la danza e la musica".