Gianna Vancini, scrittrice, è morta domenica all’ospedale di Cona (Businesspress)
Gianna Vancini, scrittrice, è morta domenica all’ospedale di Cona (Businesspress)

Ferrara, 20 giugno 2016 – E’ morta domenica all’ospedale di Cona Gianna Vancini, scrittrice amata ed apprezzata e presidente del Gruppo scrittori ferraresi. Nata a Ferrara, Vancini era laureata in Lingua e Letteratura Straniera all’Università degli studi di Bologna; cavaliere al Merito della Repubblica, cittadina onoraria di Broni nell’Oltrepò Pavese, è stata autrice di una vasta produzione saggistica, di romanzi e sillogi poetiche. Come narratrice, ha pubblicato diversi titoli tra i quali ‘I fili del tempo’, ‘La mela e il giglio’, ‘Testimone d’amore’ e ‘Un indizio per Roberta’. Tra le sue opere più apprezzate ricordiamo ‘San Contardo d’Este, Pellegrino da Ferrara a Broni’, con prefazione del cardinale Carlo Caffarra. Commosso il ricordo dell’associazione ‘Amici del Tasso’: «Sognava un futuro glorioso per tutti gli scrittori di Ferrara. Ci ha insegnato a camminare sulle nostre gambe, indicandoci una strada che tutt’ora ci sentiamo in dovere e in diritto di seguire. La crescita personale e culturale deve emergere sempre da una condivisione. Gianna ci ha insegnato che la letteratura è una strada che vale sempre la pena di essere percorsa».