Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 nov 2016

Stadio Mazza, incontro a Roma sul progetto di ampliamento

In ballo 8 milioni di euro garantiti da Invimit e Credito Sportivo: gradinata ‘sopraelevata’ e Curva Est coperta

14 nov 2016
STADIO PAOLO MAZZA
Lo stadio Paolo Mazza potrebbe superare la capienza dei 12mila spettatori
STADIO PAOLO MAZZA
Lo stadio Paolo Mazza potrebbe superare la capienza dei 12mila spettatori

Ferrara, 14 novembre 2016 - Nuovo stadio? Per ora uno stadio tutto nuovo. Mentre la Spal respira l’aria frizzante dell’alta classifica, il Comune prova a battere il ferro finché è caldo: il 22 novembre, a Roma, incontro tra gli amministratori pubblici e i dirigenti di Invimit (il fondo immobiliare del Ministero delle Finanze) e del Credito Sportivo. Argomento, il Paolo Mazza.

Nei giorni scorsi è stato fissato un appuntamento per discutere il progetto di ricostruzione della Curva Est (coperta) e di rifacimento completo della gradinata. Ma anche la realizzazione di un’area commerciale (con negozi, palestra, ristorantino) alla base dell’attuale gradinata, che verrebbe ricostruita all’inglese. Cioè sopraelevata, e senza più barriere con il campo di gioco. Un esempio, tra i più attuali, è quello dello stadio Friuli di Udine, nel quale gli assessori Simone Merli e Aldo Modonesi avevano effettuato un sopralluogo (puramente orientativo) alcuni mesi fa.

Ora il Comune ha deciso di approfondire il discorso: in ballo ci sono 7-8 milioni di euro , la somma necessaria al rifacimento completo dell’impianto che a quel punto avrebbe una capienza di oltre 12mila posti. E soprattutto, il Comune non dovrebbe tirare fuori neanche un euro: il finanziamento sarebbe a totale carico di Invimit e Credito Sportivo, in cambio di una percentuale sui ricavi dell’area commerciale e su eventuali altri introiti. Garante dell’operazione, la stessa Lega B attraverso una società già costituita (‘BFutura’) che promuove la costruzione di nuovi stadi o la riqualificazione degli esistenti. All’incontro del 22 novembre prenderanno parte il sindaco Tiziano Tagliani, l’assessore allo Sport Simone Merli e quello ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi.

Determinante ovviamente anche il coinvolgimento della società biancoazzurra, in primis il presidente Walter Mattioli. «Confidiamo in un incontro proficuo – anticipa Modonesi –, perché la volontà di tutti è quella di concretizzare un progetto a beneficio della città, oltre che dei tifosi e della società di calcio».

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?