Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 feb 2022

Formula 1 Imola 2022: ecco gli orari del Gran premio

La Fia ufficializza il programma del fine settimana all’Enzo e Dino Ferrari: si parte alle 15. Ma resta il nodo dell’eventuale gara sprint

13 feb 2022
enrico agnessi
Cronaca
featured image
Sale l'attesa per il gp di Formula 1
featured image
Sale l'attesa per il gp di Formula 1

Imola, 13 febbraio 2022 Il fine settimana della Formula 1 in riva al Santerno prende forma. La Fia ha ufficializzato gli orari della stagione 2022, compresi quelli dell’appuntamento imolese del 22-24 aprile, per il quale si aspetta sempre la firma del contratto e il successivo via libera alla vendita dei biglietti. Dopo la parentesi del 2020, quando il Gran premio andò in scena tra la fine di ottobre e inizio di novembre, e dunque si iniziò a correre già all’ora di pranzo per evitare di dover fare i conti con il buio (saltò anche una sessione di prove libere visti i tempi ristretti), stavolta il programma sarà più simile a quello di aprile 2021, che pure cambiò in parte all’ultimo minuto per evitare la concomitanza con i funerali del Principe Filippo. Il tutto sempre che Imola non venga scelta, come almeno in un primo momento sembrava molto probabile, come sede di quelle gare sprint per ora assenti dal calendario 2022.

A ogni modo, meglio fare un passo alla volta. Secondo gli attuali piani della Fia, venerdì 22 aprile monoposto in pista a Imola per la prima sessione di prove libere (durata di un’ora) alle 14. La seconda è invece in programma alle 17, mentre per la terza bisognerà aspettare sabato 23 aprile alle 13. Sempre sabato, ma alle 16, spazio alle qualifiche. E la gara di domenica 24? Gli orari dei vecchi Gran premi di San Marino, con le monoposto schierate in griglia alle 14, sono ormai un lontano ricordo. Come già accaduto lo scorso anno, i semafori rossi si spegneranno infatti alle 15.
Fin qui un weekend classico, senza cioè le famigerate qualifiche sprint del sabato, le mini-gare da 100 chilometri incaricate di stabilire la griglia di partenza della domenica che hanno fatto il loro debutto nel Circus lo scorso anno. Almeno fino a qualche settimana fa, l’intenzione di Fia e Liberty Media era quella di portare tali appuntamenti da tre a sei nel corso della stagione. E Imola, secondo le indiscrezioni trapelate a dicembre, sarebbe dovuta entrare nella nuova lista allargata al posto di Monza. Adesso, dopo il veto dei team principali all’aumento delle mini-gare, si potrebbe tornare all’iniziale formula con soli tre eventii in calendario. O ancora, se dovesse andare male la trattativa tra la Federazione automobilistica e il promotore del campionato (da un lato) e le scuderie (dall’altro), l’ipotesi è quella di dire addio alle qualifiche sprint che, per quanto in grado di rendere più avvincente il weekend, non trovano consensi unanimi tra gli appassionati.

Il nodo verrà comunque sciolto a breve; molto probabilmente già all’inizio della prossima settimana. A stretto giro è prevista anche l’agognata firma di Aci sul contratto da 20 milioni di euro annui (12 dal Governo, 5 dalla Regione, 2 dal Con.Ami e uno dalla stessa Aci) necessaria per riportare ufficialmente la Formula 1 in riva al Santerno fino al 2025. A quel punto, potrà finalmente partire anche la prevendita dei biglietti per l’appuntamento del 22-24 aprile. Formula Imola ha annunciato prezzi popolari. Si partirà ipotizzando un’apertura dell’impianto al 50% della capienza, ma lo scenario è destinat o a cambiare presto: già dal 1° marzo, come anticipato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e dal sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali, le capienze di stadi (ai quali gli Autodromi sono assimilati) saliranno al 75% con l’obiettivo di riaprirli completamente nelle settimane successive.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?