"A Civitanova il Comune ha preferito commemorare la giornata mondiale dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne con un’elegia alla famiglia patriarcale, preferibilmente cattolica, all’interno della quale la donna sarebbe maggiormente tutelata". Mirella Franco (Pd) attacca l’evento organizzato dall’amministrazione che ha ospitato lo scrittore e sociologo Giuliano Guzzo "noto – sottolinea la Franco – per le sue idee fondamentaliste. Magari in questa giornata avremmo voluto e dovuto conoscere i dati del fenomeno nel nostro territorio. Ma inspiegabilmente erano assenti rappresentanti dello sportello antiviolenza che fa capo all’Ambito socio territoriale 14, di cui Civitanova è capofila". "Si è preferito – conclude la Franco – da parte del Guzzo, parlare del fenomeno degli ‘uomini maltrattati’ piuttosto che parlare degli ‘uomini maltrattanti’. È mancato poco ci propinasse anche la teoria che ‘in fondo la donna la violenza un po’ se la va a cercare’. Benvenuti nel Medioevo".