Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 mag 2022

Lo Sferisterio diventa "Steristerio" I manifesti sono tutti da ristampare

Le sviste nei cartelloni per la stagione lirica "Ci scusiamo con il pubblico"

11 mag 2022
Il maxi cartellone pubblicitario con il refuso (foto Calavita)
Il maxi cartellone pubblicitario con il refuso (foto Calavita)
Il maxi cartellone pubblicitario con il refuso (foto Calavita)
Il maxi cartellone pubblicitario con il refuso (foto Calavita)
Il maxi cartellone pubblicitario con il refuso (foto Calavita)
Il maxi cartellone pubblicitario con il refuso (foto Calavita)

Chi è abituato ogni giorno ad avere a che fare con la scrittura, sa bene che l’errore è sempre dietro l’angolo. Spesso succede ai giornalisti di incappare nel refuso, quella lettera che salta o che viene confusa con un’altra, ma che nella fretta della battitura proprio non si riesce a vedere. Questa volta, invece, è successo all’Associazione Sferisterio di sbagliare una lettera nella stesura dei manifesti per la prossima stagione lirica, in partenza il 19 luglio. Da ieri, infatti, sono stati affissi i manifesti rossi che dettagliano la programmazione, sia a Rampa Zara che nelle varie fermate degli autobus, peccato che al posto della "F" nella parola Sferisterio sia comparsa una "T" e l’arena è stata ribattezzata "Steristerio". In altri casi manca una "I" ed è stata stampata la parola "Sfersterio". Una svista segnalata da alcuni maceratesi che si erano fermati a leggere la programmazione, in attesa dell’arrivo dell’autobus. L’errore sarebbe dovuto al fatto che alla stampa sono state inviate le bozze dei manifesti, anziché le versioni definitive. Ma già da questa mattina le pubblicità saranno rimosse e ristampate nella versione corretta. "Siamo molto dispiaciuti – fanno sapere dall’Associazione Arena Sferisterio – per l’errore di battitura apparso nei manifesti, a causa dell’invio in stampa di file non definitivi. Abbiamo già provveduto a disporre la sostituzione dei materiali. Ce ne scusiamo col pubblico e con i cittadini". Un errore che non pesa sulla stagione (ma semmai sulle casse dello Sferisterio perché i manifesti vanno stampati nuovamente), comunque partita sotto i migliori auspici perché sono già oltre seimila i biglietti venduti e prenotati, per un totale di circa 400mila euro.

c. sen.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?