Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

Macerata, musica a tutto volume fino alle tre. Carabinieri e polizia al centro sociale

Residenti esasperati in via Alfieri: all’arrivo delle pattuglie gli organizzatori hanno fermato la festa "Così dormire è impossibile, serate del genere non possono tenersi in un locale in mezzo alle case"

29 mag 2022
marta palazzini
Cronaca
I carabinieri si sono recati al centro sociale Sisma dopo la telefonata di un residente (foto d’archivio)
I carabinieri sono andati al centro sociale (foto d'archivio)
I carabinieri si sono recati al centro sociale Sisma dopo la telefonata di un residente (foto d’archivio)
I carabinieri sono andati al centro sociale (foto d'archivio)

Macerata, 29 maggio 2022 - "Urla e musica fino a notte fonda, così dormire è impossibile". Venerdì notte una festa al centro sociale Sisma ha creato disagi ai residenti della zona, tanto che diverse persone hanno chiamato polizia e carabinieri per interrompere la serata, o quanto meno chiedere agli organizzatori di abbassare il volume della musica: dopo una segnalazione alle 3 di notte, i carabinieri sono andati in via Alfieri, e hanno chiesto di spegnere la musica; sul posto, anche una pattuglia della volante a supporto, ma non si sono rese necessarie azioni particolari, visto che alla richiesta delle forze dell’ordine, la musica è stata subito spenta.

Per i residenti, tra cui anche anziani e famiglie, non è stata una piacevole nottata. Alcuni di loro hanno raccontato al Carlino – chiedendo di rimanere anonimi – che spesso le feste creano disagio non solo per la musica, ma anche per le urla e gli schiamazzi generati dai frequentatori del centro sociale. "Alle due la musica era ancora altissima, poi era anche musica techno quindi parecchio rumorosa – ha raccontato una coppia di residenti –. Ammettiamo che abbiamo avuto difficoltà a dormire, le feste che si fanno qui noi le sentiamo parecchio. Poi i frequentatori parlano a voce alta e si sentono urla e schiamazzi: anche un mese fa c’è stata un’altra festa e ci sono stati disagi. Per noi le feste e la musica non sono un problema di per sé, basterebbe porre un limite". "Io ho sentito rumori almeno fino all’una e tre quarti, poi sono arrivati i carabinieri – ha detto un altro residente –. È una situazione che non si verifica così spesso, saranno sette/otto volte all’anno, ma quando ci sono queste feste si sentono parecchio: ci sono urla anche alle cinque del mattino, perché ci sono persone che alzano il gomito. Per ora danni alle auto non si registrano, ma c’è questo rischio. Io penso che una situazione del genere in un centro abitato non possa esistere, qui ci sono anziani e famiglie e quel luogo può essere utilizzato per altre attività ricreative e sociali". "Quando fanno le serate al Sisma sentiamo le urla fino alla mattina – ha spiegato un anziano –. Per noi non è solo impossibile dormire, ma pure riposare visto che ci sono rumori continui. Se c’è il Sisma bisogna ricordare che qui ci siamo sempre anche noi".

"Quando ci sono le feste è davvero un casino, facciamo difficoltà a dormire – ha dichiarato un altro –. È un qualcosa che capita due/tre volte al mese, ma quelle volte si sta anche con la paura che possano fare danni alle auto: la musica è fortissima, loro parlano più forte e bevono, non sai mai cosa potrebbe capitare. Stavo pensando di fare una raccolta firme". La musica a tutto volume, tra l’altro, è stata percepita pure in altre zone della città. "Ieri sera (venerdì sera, ndr) sentivo questa musica forte, ma non sapevo da dove provenisse", ha raccontato una cittadina residente in un’altra zona di Macerata.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?