Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

"Servizi garantiti, ma le auto corrono troppo"

Viaggio nei quartieri, i residenti promuovono Montalbano. Le Poste traslocano nei locali dell’ex banca, pedoni a rischio in viale Indipendenza

marta palazzini
Cronaca

di Marta Palazzini

"Nel quartiere ci sono tutti i servizi essenziali, ma le auto corrono troppo". Residenti e operatori commerciali di Montalbano sembrano piuttosto soddisfatti della zona: in primis perché dal punto di vista dei servizi non manca nulla, dall’edicola al barbiere e al supermercato; poi ci sono molte aree verde, basti pensare che a poca distanza ci sono il Sasso d’Italia e il parco di Villa Lauri; inoltre il dislivello è lievissimo dalla chiesa di Santa Croce in poi, e questo permette di fare delle passeggiate lungo viale Indipendenza; c’è pure chi definisce il quartiere "un piccolo paese a parte".

La cittadinanza sente ancora la mancanza dello sportello bancario, che prima si trovava tra la farmacia e Almalù: ma quei luoghi vuoti da anni diventeranno la nuova sede dell’ufficio postale e questo è visto positivamente da tutti. "Per uno come me, anziano, qui si vive bene – ha detto Giovanni Monteverde –. Ci sono la farmacia, la macelleria, poco dietro c’è il supermercato e qua di fronte la gelateria; poi è uno dei punti più in alto della città, d’estate si sta meglio: ho vissuto per 31 anni alla Pace, qui è tutta un’altra cosa. L’unica situazione pericolosa sono gli attraversamenti pedonali, le auto corrono ancora troppo, nonostante ci sia il semaforo".

"Il quartiere è ben servito, manca solo la banca, di cui i residenti sentono ancora un po’ la mancanza – ha aggiunto Rita Micozzi della gelateria Almalù –. Gli uffici delle Poste si sposteranno qui vicino, e per noi è un fatto sicuramente positivo. L’unica nota negativa è la strada, dove le auto corrono molto e per questo, purtroppo ci sono stati anche incidenti mortali". "Da qualche anno vivo e lavoro in questo quartiere – ha dichiarato la farmacista Soili Monteverde –. Per me è una bellissima zona e non manca niente: basti pensare che solo qui davanti, in uno spazio ristretto ci sono il barbiere, la rosticceria, l’edicola, la macelleria, il fruttivendolo. È come se fosse un piccolo paese". "Ho vissuto per diversi anni fuori città, ma poi ho scelto di tornare qui, dove si sta bene – ha riferito Maria Giulia Latini –. Abbiamo subito qualche furto negli anni, ma lo ritengo un quartiere sicuro: qui c’è tutto ma è anche comodo per chi, come me, si sposta di più con l’auto".

"Il quartiere è tranquillissimo e abbiamo tutti i servizi di prima necessità – ha concluso Anna Maria Pioni della lavanderia Anna –. Si è sentita molto la mancanza della banca e dei bancomat: prima che si spostassero in viale Indipendenza erano qui, di fianco a noi. Era gettonatissimo, perché c’è sempre parcheggio e la strada è piuttosto larga. Si sono verificati dei furti e degli scippi, ma non sono all’ordine del giorno".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?