Si barrica in casa e minaccia di sparare con un fucile: bloccato un anziano

L’85enne ha anche tentato di aggredire i carabinieri con un coltello

Carabinieri
Carabinieri

Treia (Macerata), 30 dicembre 2023 – Si barrica in casa e minaccia di sparare a chiunque si fosse avvicinato alla porta. Ma dopo lunghe trattative viene disarmato e portato al pronto soccorso. Protagonista della notte di follia andata in scena a Treia è un anziano di 85 anni, le cui condizioni psichiche avevano suggerito ai parenti di lanciare l’allarme.

Nella notte tra il 28 e il 29 dicembre, l’uomo si è rifiutato di essere visitato dagli operatori sanitari arrivati in ambulanza dopo la chiamata dei parenti. L’85enne si è barricato all’interno dell’abitazione, minacciando di sparare. Sono così arrivati i carabinieri che, accertato come effettivamente l’anziano detenesse un fucile, hanno cercato di convincerlo ad aprire la porta di casa. 

Ogni tentativo di persuasione è però andato a vuoto. A un certo punto, però, approfittando di una distrazione dell’85enne, i vigili del fuoco sono riusciti ad aprire una porta-finestra della casa. A quel punto l’anziano è uscito brandendo un grosso coltello da cucina che ha agitato più volte nel tentativo di colpire i carabinieri. L’uomo è stato immediatamente disarmato e immobilizzato, per poi essere portato al pronto soccorso di Macerata.

I militari sono riusciti a recuperare il fucile dell’anziano, sequestrandolo assieme al coltello da cucina usato per minacciare i presenti. Al di là delle valutazioni mediche, l’85enne dovrà rispondere di minaccia aggravata, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.