Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

"Teatri storici? Un percorso ad hoc per valorizzare lo Sferisterio"

Il primo cittadino sul caso della mancata candidatura all’Unesco: l’inserimento dell’arena rischiava di far escludere l’intera lista

14 giu 2022
Il flash mob del centrosinistra sul caso Sferisterio (Calavita)
Il flash mob del centrosinistra sul caso Sferisterio (Calavita)
Il flash mob del centrosinistra sul caso Sferisterio (Calavita)
Il flash mob del centrosinistra sul caso Sferisterio (Calavita)
Il flash mob del centrosinistra sul caso Sferisterio (Calavita)
Il flash mob del centrosinistra sul caso Sferisterio (Calavita)

Nessun passo avanti per lo Sferisterio. Da una parte l’opposizione continua a incalzare affinché l’arena venga inserita tra i teatri storici candidati a diventare patrimonio dell’Unesco, dall’altra l’amministrazione comunale che ribadisce di non poter modificare la lista predisposta dalla Regione Marche su indicazione del ministero. E oggi, proprio nell’aula di Palazzo Raffaello ad Ancona è fissata un’altra discussione sull’interrogazione presentata da Romano Carancini (Partito democratico).

A rispondere alla mozione, presentata come prima firmataria da Stefania Monteverde (Macerata Bene Comune), però, non è stato il sindaco Sandro Parcaroli, ma l’assessore Marco Caldarelli, che ha ribadito come "la lista propositiva con i beni inseriti per le Marche è stata stilata dall’ufficio dell’Unesco al Ministero, in coordinamento con la Regione e riguarda i teatri storici all’italiana che sono grandi piazze al coperto". Lo Sferisterio, quindi, come ha ripetuto l’amministrazione, manca di alcuni requisiti (perché è un’arena all’aperto) per essere contemplata nella lista, ma soprattutto "l’inserimento di un bene che non presenta i requisiti richiesti – ha aggiunto Caldarelli – può compromettere l’intera lista".

Il Comune, quindi, come ha poi ribadito Parcaroli, chiamato in causa più volte dalla consigliera Monteverde, non sta spingendo per inserire lo Sferisterio anche per il timore di portare all’esclusione dell’intera lista. Il sindaco, però, si è detto pronto a portare avanti un percorso "singolo per la valorizzazione di uno dei beni più importanti d’Italia. Tutti vogliamo valorizzare lo Sferisterio e ringrazio la consigliera Monteverde per l’entusiasmo, ma non possiamo permetterci di precludere il percorso degli altri".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?