Tornano i Premi Ugo Betti. Il debutto è con i giovani

Martedì nell’aula magna del polo scolastico provinciale il via alla cerimonia. Tante le sezioni in gara. Sabato il gran finale all’auditorium Andrea Bocelli.

Tornano i Premi Ugo Betti. Il debutto è con i giovani

Tornano i Premi Ugo Betti. Il debutto è con i giovani

Arriva, a Camerino, la settimana dei Premi Ugo Betti per la drammaturgia e Ugo Betti per i giovani. Si inizia dopodomani (martedì) alle 10.30 nell’aula magna del polo scolastico provinciale con il Premio per i giovani. La giuria composta da Massimo Fabrizi (presidente), Paola Porfiri, Giuseppa Santancini e Paolo Verdarelli ha terminato i lavori e durante la cerimonia verranno assegnati i premi e le segnalazioni delle sezioni: Il paesaggio (scuola primaria), La guerra (secondaria di I grado) e La giustizia (secondaria di II grado). Sabato invece, alle 18 all’auditorium Andrea Bocelli, atto conclusivo del Premio Ugo Betti per la drammaturgia. Si sono infatti prolungati i lavori della giuria, composta da Marco De Marinis (presidente), Lucia Chiatti, Pierfrancesco Giannangeli, Massimo Marino e Gilberto Santini. Domani (lunedì) è prevista la riunione conclusiva.

In questo caso il premio consiste in un assegno di 3.000 euro e nella pubblicazione dell’opera nell’ambito della collana teatrale bettiana. I Premi Ugo Betti per la drammaturgia e Ugo Betti per i giovani sono stati approvati e deliberati dal Consiglio comunale, secondo quanto predisposto dai componenti del Centro studi teatrali e letterari "Ugo Betti": il direttore tecnico-scientifico Francesco Rosati, Carla Carotenuto, Angela Amici, Sonia Cavirani e la segretaria Donatella Pazzelli. Quello della "Memoria" è stato l’argomento centrale da sviluppare per la XIX edizione dell’importante "Premio Ugo Betti per la drammaturgia", di assoluto livello nazionale che ha visto la partecipazione di 22 autori. Per quanto riguarda, invece, il "Premio Ugo Betti per i giovani", finalizzato alla partecipazione degli studenti della Regione Marche, sono pervenute 85 elaborati. "I numeri parlano chiaro – ha commentato l’assessore alla cultura Antonella Nalli –, i Premi Ugo Betti per la drammaturgia e per i giovani hanno riscosso un ottimo successo vista la partecipazione sia da parte degli studenti marchigiani sia da parte di autori da tutta Italia, segno del valore nazionale del riconoscimento". Betti è stato un magistrato, poeta e drammaturgo.