Pioggia
Pioggia

Bologna, 17 settembre 2019 - Le previsioni meteo lo annunciavano da tempo: a metà settimana avremmo assistito a un vero e proprio break dell’estate, che ci avrebbe fatto temporaneamente rimpiangere le alte temperature e il caldo sole settembrino di cui abbiamo goduto in questi giorni. E si tratta di un break talmente deciso che l’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile della regione Emilia-Romagna ha appena diramato un’allerta “gialla” (criticità ordinaria) per temporali, vento e mareggiate. Dopo aver regalato ai patiti dell’abbronzatura le ultime giornate di sole, il vasto promontorio di alta pressione - che stazionava ormai da giorni su gran parte della nostra penisola - si sta progressivamente indebolendo. Al suo posto, nelle prossime ore, arriveranno masse d’aria fresche e instabili.

"Per la giornata di mercoledì 18 settembre sono previste precipitazioni diffuse, anche di tipo temporalesco", recita il bollettino meteo emanato dalla Regione. "Le precipitazioni potranno assumere carattere organizzato, con maggiore probabilità sul settore centro-orientale della regione". Ecco perché l’allerta “gialla” per temporali riguarderà, dalla mezzanotte del 18 alla mezzanotte del 20 settembre, le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini: praticamente l’intera regione, a eccezione della provincia di Piacenza.

Ma non saranno solo le piogge intense a ingrigire i cieli e i pensieri dei meteoropatici: nel corso della mattinata di mercoledì – prosegue il comunicato – soffieranno anche venti forti provenienti da nord-est, soprattutto sul mare e lungo la fascia costiera. Qui potranno assumere «un’intensità prossima alle soglie di allertamento (intorno a 62 – 74 Km orari)". Conseguentemente, il mare sarà molto mosso, ma l’altezza delle onde non dovrebbe comunque destare preoccupazioni. L’allerta “gialla” per vento toccherà esclusivamente le coste: ne saranno interessate le province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. Zone in cui è previsto, durante le prime ore del pomeriggio, un "innalzamento del moto ondoso con altezza dell'onda attorno a 2 metri in fase con la marea superiore a 0,7 metri, con conseguente superamento della soglia del rischio costiero". Inoltre, "nella giornata di giovedì 19 settembre deboli piogge e rovesci sono previsti ancora sul settore costiero e appenninico romagnolo, ma in esaurimento già dalla mattinata. Il moto ondoso sarà in aumento nel pomeriggio ma con l'altezza dell'onda sotto il livello di soglia".

L’informativa dell’Agenzia regionale si chiude, però, con una nota positiva: "Nella serata è prevista una generale attenuazione dei fenomeni". “Rosso di sera…”, diceva quel famoso proverbio: tornerà l’estate o è tempo di riporre definitivamente in soffitta ombrellone e costumi da bagno?