L’albero della gentilezza e i due assessori che l’hanno promosso: Orsola Rosetta D’Agata e Cinzia Bellodi
L’albero della gentilezza e i due assessori che l’hanno promosso: Orsola Rosetta D’Agata e Cinzia Bellodi
A Camposanto si comincia già nel grembo della mamma a parlare di ‘gentilezza’. Lo aveva d’altronde annunciato all’atto della nomina, un anno fa, Orsola Rosetta D’Agata, primo assessore regionale alla ‘gentilezza’, tra le sessanta nominate a livello nazionale. "Per educare alla gentilezza comincerò dai bambini". Promessa mantenuta. L‘Albero della Gentilezza dei nuovi nati’, disegnato e realizzato in legno dall’assessore Cinzia Bellodi, è stato collocato da alcuni giorni in Comune, proprio a fianco dello sportello anagrafe dove i genitori...

A Camposanto si comincia già nel grembo della mamma a parlare di ‘gentilezza’. Lo aveva d’altronde annunciato all’atto della nomina, un anno fa, Orsola Rosetta D’Agata, primo assessore regionale alla ‘gentilezza’, tra le sessanta nominate a livello nazionale. "Per educare alla gentilezza comincerò dai bambini". Promessa mantenuta. L‘Albero della Gentilezza dei nuovi nati’, disegnato e realizzato in legno dall’assessore Cinzia Bellodi, è stato collocato da alcuni giorni in Comune, proprio a fianco dello sportello anagrafe dove i genitori si recano per registrare la nascita dei loro bebè. Su ogni ramo, infatti, sarà attaccato un biglietto con il nome del nuovo nato, da gennaio di quest’anno fino a dicembre, e un carnet di buoni sconto a disposizione della neo mamma per pannolini, omogeneizzati, tutine…. "Un servizio per le mamme e per i loro piccoli offerto ‘gentilmente’ dal Comune, di cui darà informazioni l’ufficio anagrafe, che consegnerà ai genitori il blocchetto con i buoni sconto. L’iniziativa – spiega l’assessore alla ‘Gentilezza’ – è aperta alle attività economiche presenti sul territorio, da noi coinvolte, le quali potranno decidere in piena autonomia le modalità e i contenuti dei buoni sconto o degli omaggi da donare ai neo genitori. L’idea di includere più esercizi, e non solo quelli che trattano prodotti per bambini – sottolinea l’assessore – nasce con l’obiettivo di creare una rete di aiuti più ampia per le famiglie e nuove occasioni per instaurare rapporti di fiducia continuativi tra gli esercizi commerciali e i nuclei familiari. Finalmente riusciremo a dare un nome e la giusta importanza a tutti i nostri nuovi piccoli cittadini, a cui auguriamo ‘buona vita’, ricca di pratiche gentili e grandi soddisfazioni". Si chiama infatti ‘Nuova Vita, Buona Vita’ il progetto realizzato dagli assessorati alla ‘Gentilezza’ e alla Promozione del Territorio e Attività commerciali, oggi associato all’Albero della Gentilezza dei nuovi nati. L’assessore Cinzia Bellodi, già dal 2019, si era fatta promotrice, presso gli esercizi commerciali del nuovo progetto, che ha avuto un ottimo riscontro. Inoltre, sempre in tema di ‘gentilezza’, è rimasto attivo, fino a prima del lockdown, il ‘banner’ ‘Buon Appetito Piatto Pulito’, il progetto antispreco che aveva investito materne, elementari oltre che ristoratori e supermercati, il cui successo ha fatto di Camposanto ‘Comune virtuoso in materia di antispreco’. "Progetto che, per quanto riguarda le scuole contiamo di far ripartire con l’inizio del nuovo anno scolastico; per le famiglie, invece, è tuttora in funzione". "Per noi – dichiara l’assessore D’Agata – la buona educazione e il rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica si imparano fin da piccoli".

v.bru.