Incidente fra tre moto a Rieti: morti due centauri, uno è modenese

Il tragico schianto è avvenuto sulla Salaria, al confine con l’Umbria Tra le ipotesi un sorpasso sbagliato. Deceduti un 43enne di Formigine e un 45enne romano

L’intervento sul luogo dell’incidente nel Reatino (foto Tgr Lazio)
L’intervento sul luogo dell’incidente nel Reatino (foto Tgr Lazio)

Modena, 31 luglio 2023 – Uno scontro, l’impatto a terra violentissimo: alla fine sull’asfalto sono rimaste senza vita due persone, un 45enne romano e F.D., un 43enne originario di Formigine. Entrambi lasciano dei figli. Un terzo motociclista è rimasto ferito dopo aver impattato con una delle due moto: fortunatamente però almeno lui si è salvato.

Tragica domenica quella di ieri per due centauri in provincia di Rieti, nel Lazio. Da quanto al momento è possibile ricostruire, l’incidente è avvenuto nella tarda mattinata, intorno alle 13, sulla Strada statale 471 Salaria, tra Posta e Leonessa, asse di collegamento con l’Umbria e collocata a 25 chilometri circa da Amatrice.

Lo scontro sarebbe stato frontale, all’altezza del chilometro 23: dalla dinamica è presumibile che una delle due moto avesse avviato una manovra di sorpasso calcolando evidentemente male la distanza oppure senza avere la necessaria visibilità per vedere chi sopraggiungeva di fronte. Lo schianto è stato talmente violento che le due persone sono morte all’istante. Subito dopo è arrivata una terza moto, che non ha fatto in tempo a frenare prima ed è scivolata sui detriti: l’uomo alla guida è stato trasportato in ospedale, ma solo per accertamenti, non ha riportato lesioni gravi.

Sul posto, sono intervenuti i sanitari del 118 di Rieti con due ambulanze, i carabinieri per i rilievi del caso, la polizia locale di Leonessa e i vigili del fuoco, oltre alla polizia stradale della sottosezione di Amatrice.

Chi conosce la zona, come i colleghi del Messaggero e del quotidiano online Rieti Life, spiega che si tratta dell’area nei pressi del monte Terminillo, uno spazio pieno di curve e molto apprezzato dal punto di vista paesaggistico, frequentato la domenica da numerose persone che escono per una gita fuori porta a caccia di osterie e luoghi di ritrovo per tutti. Un po’ come avviene da noi la domenica sulle strade dell’Appennino, dove circolano molte moto che si ritrovano per raduni o si riuniscono per percorrere insieme i tratti montani.

Intanto si è registrato un altro incidente ieri pomeriggio, per fortuna non mortale in questo caso, anche sulla Nuova Estense, tra Pozza e Montale. Sul posto è intervenuto l’elisoccorso, il traffico è rimasto bloccato per un’oretta per i rilievi.