La Lega, con i consiglieri Stefano Bargi e Simone Pelloni, ha presentato un’interrogazione in Regione per avere chiarimenti sulle proroghe per realizzare la nuova seggiovia che dovrebbe sostituire quella Sant’Anna Pelago-Poggio Scorzatello.

"E lo chiede – recita una nota stampa – alla luce delle parole del sindaco di Pievepelago che ha rivelato che l’ampliamento del rifugio Sant’Anna di Poggio Scorzatello sarebbe stato realizzato in modo abusivo".

Dall’altra parte, il sindaco di Pievepelago, Corrado Ferroni, ha premesso che certe azioni come quelle della Lega "rischiano di fare male alla reputazione di un intero territorio", poi ha spiegato: "Oggi i lavori del nuovo impianto sono ultimati e sono in fase collaudo. Un progetto del genere richiede tempo, non è come costruire un marciapiede, e anche la pandemia ha contribuito a rallentare il tutto. Non voglio assolutamente fare lo scaricabarile ma il ritardo non dipende da noi. Per la questione del rifugio, che non c’entra nulla con tutto il resto, le anomalie le abbiamo ereditate e siamo già impegnati a risolverle con la Soprintendenza. L’obiettivo è quello di fare vivere questa zona del nostro Appennino tutto l’anno, non solo in inverno".

m.ped.