Sassuolo, i calcoli per arrivare alla salvezza. Ora la squadra da raggiungere è l’Empoli

Sarebbe l’ultima a restare in serie A se il campionato finisse oggi. Ma i toscani hanno una gara in più fuori casa rispetto ai neroverdi

Sassuolo, i calcoli per arrivare alla salvezza. Ora la squadra da raggiungere è l’Empoli

Sassuolo, i calcoli per arrivare alla salvezza. Ora la squadra da raggiungere è l’Empoli

Lepre non è, l’Empoli. Perché una lepre corre, e in effetti, rispetto alle altre, nell’ultimo mese di campionato, nella zona salvezza, a corricchiare si sono messi soprattutto il Cagliari (che ha raccolto 8 punti nelle ultime 5 partite) e il Verona (che invece ne ha realizzati 7 in 5 gare), mentre le altre sono sempre lì, dove peraltro restano anche sardi e veneti, tutt’altro che al sicuro.

Ma, al netto del punto in meno rispetto al Frosinone, con i ciociari pure in vantaggio per quanto concerne gli scontri diretti, nel mirino del Sassuolo è tornato prepotentemente proprio l’Empoli che, se il campionato finisse oggi, sarebbe salvo. Ma il campionato non si chiude oggi, i 25 punti dei toscani sono appena due di vantaggio sui neroverdi, e si tratta della medesima situazione precedente la sfida del Mapei tra le due squadre: dopo quella partita, fatale ad Alessio Dionisi, l’Empoli andò a +5, ma tre sconfitte consecutive (tutte per 1-0) lo hanno riportato al distacco di allora.

La differenza? Ora sappiamo che, negli scontri diretti tra i due, fondamentali in caso di arrivo a pari punti, il vantaggio è del Sassuolo. Le nove giornate che ci separano dalla conclusione del torneo sembrano essere particolarmente impegnative proprio per la compagine toscana, che ne giocherà cinque fuori casa e quattro allo stadio Castellani, al contrario del Sassuolo che avrà a disposizione cinque gare interne al Mapei Stadium e quattro trasferte. Al ritorno dalla sosta, mentre i neroverdi dovranno superare l’Udinese (e, battendola, la metterebbero a tiro, perché i bianconeri andrebbero appena a +1), la squadra di Nicola sarà a San Siro contro l’Inter. Potrebbe rivelarsi una giornata chiave, sempre che all’Empoli non riesca un colpaccio improbabile.

I toscani avranno poi il Torino in casa mentre il Sassuolo andrà a Salerno, quindi arriveranno due turni che, incrociandosi, diranno parecchio: nel weekend del 14 aprile l’Empoli andrà a Lecce (col Sassuolo in casa col Milan), quello stesso Lecce che la settimana successiva sarà al Mapei mentre l’Empoli ospiterà il Napoli. Oltre a partite ben difficili per entrambe (per i toscani la trasferta di Bergamo, per il Sassuolo la sfida esterna a Firenze e l’Inter a Reggio), l’Empoli giocherà anche un altro scontro diretto, quello casalingo col Frosinone, ottimo soprattutto in chiave neroverde, perché una delle due perderà punti. Conti che si fanno pur sapendo che valgono fino a mezzogiorno, ma almeno dimostrano una cosa: considerando la classifica corta e il calendario, il Sassuolo può ancora pensare di avere la salvezza nelle proprie mani.