Controllo del Green Pass
Controllo del Green Pass

San Martino di Lupari (Padova), 2 settembre – Voleva entrare a scuola senza “green pass”, il preside costretto a chiamare i carabinieri per convincere l’insegnante a tornare a casa. È successo questa mattina alla scuola primaria di Campagnalta, frazione di San Martino di Lupari, nel Padovano. La donna, una maestra elementare, si è presentata alla verifica del QR code senza il certificato verde necessario all'entrata e ha litigato prima con gli addetti ai controlli e poi con il dirigente arrivato per placare gli animi.

L’ambiente si è subito surriscaldato, l’insegnante no-vax voleva a tutti i costi entrare in classe. E così il dirigente scolastico ha quindi chiamato i carabinieri. Quando i militari del paese sono giunti sul posto, hanno raccolto tutte le informazioni e hanno identificato la donna, convincendola a tornare a casa, senza sporgere alcuna denunciaGreen pass a scuola, Tar: "Giusto sospendere chi non ce l'ha. Tampone, paghino i prof" - Torino, due prof senza Green pass restano fuori da scuola