L’asilo nido di Soria in via Gattoni chiuso da oltre una settimana
L’asilo nido di Soria in via Gattoni chiuso da oltre una settimana

Pesaro, 22 ottobre 2021 - L’asilo nido di via Gattoni, a Soria, è "chiuso per topi". Da un settimana i locali sono inagibili e una cinquantina di bambini sono a casa con non pochi disagio delle rispettive famiglie che, dopo il ciclone Covid, si aspettavano una ripartenza diversa. Tutto è cominciato giovedì scorso, dunque una settimana fa, quando gli operatori della scuola hanno notato escrementi di topo all’interno dei locali: "Allora ci hanno detto che dovevamo portare a casa i bambini e che la scuola sarebbe rimasta chiusa un paio di giorni almeno", raccontano i genitori che stanno redigendo una lettera diretta al Comune per i lunghi tempi di attesa.

Già, perché, spiegano, "siamo andati avanti di rinvio in rinvio, sperando che davvero la scuola potesse riaprire a breve. Invece ci hanno rimandati a martedì scorso e adesso siamo arrivati a venerdì e i bambini sono ancora a casa e non sappiamo con certezza quando potranno ritornare. Per noi un disagio non da poco: dopo i giorni del Covid, sono arrivati i giorni dei topi e non ci volevano".

Topi in realtà non se ne sono visti, ma escrementi sì ed è questo ad avere preoccupato le autorità sanitarie e comunali che hanno deciso la chiusura del plesso. L’assessore all’istruzione Giuliana Ceccarelli spiega: "Non potevamo riaprire la scuola prima di un’approfondita opera di derattizzazione, per la sicurezza dei bambini e di chi ci lavora. Abbiamo messo decine di trappole negli ambienti, inoltre abbiamo chiesto un immediato intervento di bonifica e pulizia alla casa che si trova tra la scuola media e il nido e che potrebbe avere favorito il proliferare di topi. Una casa dove insistevano erbacce e materiale vario e che da anni attende di essere completata. Per questo abbiamo chiesto ai proprietari di provvedere immediatamente alla pulizia e al ripristino delle condizioni igieniche fondamentali, in collaborazione anche con la Polizia locale. I proprietari ci hanno chiesto tempo perché non era facile procedere immediatamente, ma dalle ultime notizie che abbiamo il giardino della casa è stato ripulito e questo potrebbe consentirci di ripristinare l’orario di scuola normale. Nessuno ha mai visto topi, ma gli escrementi sì e negli ultimi giorni abbiamo notato che questi non sono più presenti all’interno delle aule. Sono stati quindi disinfettati tutti i materiali, oltre alle stanze e se tutto procede come pensiamo, lunedì prossimo le famiglie potranno riportare i bambini a scuola in sicurezza. Quanto alla casa, che farebbe tanto comodo alle due scuole per allargare i loro ambienti ma che i proprietari hanno legittimamente pensato ad un altro uso, abbiamo chiesto loro di riprendere i lavori e di fare in modo che non sia più un perenne cantiere aperto. E tutto dovrebbe risolversi bene".