Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Delitti e sette carbonare, la Pesaro inquieta

L’omicida Isidoro Rossi con le sue rivelazioni alle autorità ebbe salva la vita. Si scopre così il ruolo da cospiratori dei conti Spada

riccardo paolo
Cronaca

di Riccardo Paolo Uguccioni Il "rivelo" di Isidoro Rossi – di cui abbiamo già scritto (“Delitti politici a Pesaro nell’Ottocento“, 17 aprile) – contiene per gli anni 18461849 non solo il racconto di una serie di omicidi "per ispirito di parte". Rossi, come già raccontato, uccise un povero sarto, Lodovico Grestini, e dopo l’arresto “vuotò il sacco“; alcuni suoi amici vennero fucilati e Rossi venne lasciato libero. Fuggì da Pesaro e si rifugiò a Instanbul e Tunisi (nelle illustrazioni di John Betti, il delitto e la sua fuga dalla città). Rossi non solo raccontò gli omicidi che funestarono Pesaro in quegli anni, ma fece anche la descrizione di una "setta", come si diceva allora, che dava ancora a sé stessa il nome di "Società carbonica". Non si sa esattamente come siano andate le cose, perché una società segreta mira a restare nell’ombra, e soprattutto per la pochezza dello spionaggio (oggi diciamo "intelligence") della polizia. Lo Stato pontificio, del resto, si proclamava assoluto – perché assoluta e non discutibile è la Verità – ma era lontanissimo dalla forza repressiva di uno Stato totalitario di oggi. Fatto sta che l’elezione di Pio IX e l’illusorio equivoco di un papa patriota e liberale scardinano anche a Pesaro, nei tardi anni Quaranta dell’Ottocento, ogni capacità di controllo. Nei mesi dopo il "Benedite gran Dio l’Italia" di Pio IX, che tanto illuse i patrioti, e dopo la concessione della famosa amnistia, in Pesaro e in tutte le città dello Stato iniziano banchetti, feste, tombole, luminarie (in questi mesi Terenzio Mamiani torna dall’esilio, peraltro senza accettare l’amnistia perché di nulla deve farsi perdonare), tutte occasioni per incontri e scambi di idee; e se i partecipanti gridano "viva l’Italia, viva Pio IX" come può la polizia intervenire? In questo clima riemerge – diciamo così – la setta carbonica. A Pesaro ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?