Il governatore Luca Ceriscioli e un vecchio plastico dell'ospedale unico
Il governatore Luca Ceriscioli e un vecchio plastico dell'ospedale unico

Pesaro, 30 gennaio 2017 - Se ne parla da tanto, anche se è ancora in embrione. Eppure il nuovo ospedale Marche Nord suscita interesse. Un progetto di realizzazione, attraverso il project financing, è stato presentato nei giorni scorsi alla Regione. Ovviamente ha come riferimento l’area di Muraglia, indicata come quella individuata dalla Regione per l’ospedale unico con allargamento del presidio esistente. Con la nuova normativa l’ente pubblico ha tre mesi di tempo per rispondere alla società che ha inviato la proposta, se il progetto e le modalità realizzative interessano o meno.

Insomma il presidente Luca Ceriscioli e gli uffici regionali avranno tempo fino a fine marzo per verificare se ci sono o meno le condizioni per accettare la scelta progettuale e, soprattutto, il sistema indicato, dalla società privata. In caso contrario dovrà, com’è accaduto peraltro anche per il progetto presentato a suo tempo per Fosso Sejore, dire che il procedimento amministrativo non può andare avanti. L’interlocutore sarebbe al massimo livello, anche perché l’operazione finanziaria da attivare è di almeno 200 milioni di euro. La società che ipotizza di realizzare con il project financing, il nuovo ospedale è la I.C.M., gruppo edilizio con sede a Vicenza, ex-Maltauro. Che sarebbe affiancata a livello di progettazione dallo studio Altieri di Thiene, provincia di Vicenza.

Però la scelta del project financing non collimerebbe con le intenzioni dichiarate dallo stesso presidente Luca Ceriscioli di utilizzare un altro strumento di finanziamento: il contratto di disponibilità, rispetto al quale la Regione avrebbe anche una sorta di sostegno del ministro della Sanità Beatrice Lorenzin.