Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

San Marino celebra il duca Federico

Due francobolli e una moneta da 2 euro, dedicata anche alla figura del pittore Piero della Francesca

La serenissima Repubblica di San Marino ha già aperto l’anno di iniziative per ricordare Federico da Montefeltro. Non deve stupire l’affetto dei Sammarinesi verso il duca di Urbino: è grazie al suo appoggio diplomatico e militare che la piccola repubblica nel 1462 sconfisse Sigismondo Pandolfo Malatesta e potè allargare il proprio territorio con i borghi di Domagnano, Faetano, Fiorentino, Montegiardino e Serravalle, portando i propri confini all’estensione che si manterrà fino ad oggi. Insomma Federico fu un preziosissimo alleato per il Titano e la Repubblica quest’anno lo celebra a dovere.

Quattro le iniziative concrete in programma. La prima, avvenuta il 5 aprile, è un’emissione filatelica; uno speciale foglietto con due francobolli riproducenti i ritratti di Federico e della consorte Battista Sforza tratti dal celeberrimo dittico di Piero della Francesca degli Uffizi, ognuno del valore di 2 euro. Il 28 invece è stata la volta dell’emissione numismatica: una moneta dal valore corrente di 2 euro che riporta sul rovescio il medesimo iconico profilo del duca, con le scritte San Marino e Piero della Francesca, in quanto la moneta ha il doppio intento di celebrare il pittore toscano morto nel 1492. La tiratura dei francobolli è fissata in 30mila copie, mentre per le monete in 55mila esemplari. La Serenissima è poi entrata ufficialmente nel comitato nazionale italiano per le celebrazioni federiciane, potendo sedersi quindi al tavolo che coordinerà meglio le varie iniziative sparse per ricordare il condottiero. Infine, San Marino dedicherà alla figura del duca, a partire del mese di settembre, una mostra documentale dove verranno espositi alcuni dei documenti conservati nell’Archivio di Stato del Titano, frutto di quella corrispondenza che lo stesso intratteneva costantemente con i rappresentanti della repubblica. Altri documenti saranno prestati sempre in autunno ad una analoga mostra che l’università di Urbino allestirà col proprio materiale. Alla presentazione della moneta e delle varie iniziative sammarinesi, oltre a vari esponenti istituzionali della Repubblica coinvolti nel progetto, era presente anche l’assessore Roberto Cioppi che si è detto "orgoglioso di poter collaborare con San Marino in quelle che sono le celebrazioni della figura più importante e iconica per la nostra città. Sarà un anno pieno di eventi dedicati, proficuo per promuovere, spero insieme, anche le nostre destinazioni dal punto di vista turistico".

Giovanni Volponi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?