Taxi
Taxi

Pesaro, 28 febbraio 2021 - Da domani si entra in zona arancione. Perché aumentano contagi e ricoveri. Ma l’impressione è che siano iniziate le vacanze di Natale. Tutti a spasso ieri in viale Trieste e zona mare, con centinaia di ragazzi dai bicchieri in mano, con tavolini pieni, abbracci, baci, risate. Un’allegria indispensabile, in tempi normali. Ma ieri sembrava come l’orchestrina sul Titanic. Apparentemente ci si diverte, ma la nave affonda. Tre i locali che sono stati sanzionati dalla polizia municipale in viale Trieste e zone vicine per assembramenti incontrollati. Presumibilmente ci sono state anche delle multe, quattro o cinque, ma di questo non c’è stata ancora conferma. Lo si saprà oggi.

Assembramenti a Pesaro, viale Trieste gremito
L’assembramento è iniziato dalle 16, con gruppi di giovani che si sono ritrovati sia all’interno che all’esterno dei locali della zona mare per bere e mangiare. Poche le sedie fuori, per cui tutti in piedi con mascherine per la stragrande maggioranza dei casi abbassate con la scusa di bere o fumare. Sul posto, sia la polizia municipale che la volante di polizia oltre ai carabinieri. Proprio quest’ultimi, oltre le sanzioni ai locali elevate dalla municipale, hanno ravvisato una serie di violazioni delle norme anticontagio che verranno rese note oggi. 

A proposito dei carabinieri: l’altro ieri hanno multato una mamma che stava portando il figlio alla scuola elementare Carducci senza indossare la mascherina. La donna era vicina ad altri senza protezione personale. Per questo, la pattuglia che stava transitando si è fermata, chiedendo alla donna perché non avesse la mascherina. Alla risposta quasi risentita della giovane mamma ("non mi fa respirare"), i militari hanno provveduto all’identificazione e alla multa di 400 euro.

Stessa sanzione inflitta ad un’altra donna, trovata alle 2 di notte a bordo di un taxi che da Santa Maria delle Fabbrecce la stava conducendo in centro. Alla domanda dei carabinieri sul perché fosse in viaggio in quel momento, la donna (di 43 anni) ha risposto con estremo candore di andare dal suo amante "a fare l’amore". Questo non le ha evitato la multa di 400 euro e il rientro a casa sempre in taxi, saltando così il suo appuntamento sentimentale.
 

Una terza multa è stata fatta ad un ubriaco trovato all’una di notte a Pantano. Anzi, ne ha avuta una per le norme anticovid ma sarà denunciato anche per ubriachezza, e questo è un illecito penale con sanzione pecuniaria da 51 a 309 euro.