Emiliano Bartoli della Falco Acqualagna, squadra che punta a un campionato di vertice assieme a un nutrito gruppo di concorrenti
Emiliano Bartoli della Falco Acqualagna, squadra che punta a un campionato di vertice assieme a un nutrito gruppo di concorrenti
A guidare la classifica del girone A è sempre il Real Altofoglia, inseguito a meno 2 dal trio Avis Sassocorvaro, Tavoleto e Falco Acqualagna. Rimanendo nei quartieri alti, sei squadre sono raggruppate nell’arco di 4 punti. Determinanteper la Falco Acqualagna l’apporto del calciatore Emiliano Bartoli, cl’80, centrocampista per anni di categorie superiori, specializzato nei calci piazzati. Contro il Carpegna mister Guidi l’ha mandato in campo al 77’ e appena dopo 10 minuti, alla prima punizione Bartoli ha trovato lo spiraglio giusto per il gol del 2 a 0 finale e domenica scorsa a Peglio dopo 10...

A guidare la classifica del girone A è sempre il Real Altofoglia, inseguito a meno 2 dal trio Avis Sassocorvaro, Tavoleto e Falco Acqualagna. Rimanendo nei quartieri alti, sei squadre sono raggruppate nell’arco di 4 punti. Determinanteper la Falco Acqualagna l’apporto del calciatore Emiliano Bartoli, cl’80, centrocampista per anni di categorie superiori, specializzato nei calci piazzati. Contro il Carpegna mister Guidi l’ha mandato in campo al 77’ e appena dopo 10 minuti, alla prima punizione Bartoli ha trovato lo spiraglio giusto per il gol del 2 a 0 finale e domenica scorsa a Peglio dopo 10 minuti dal suo ingresso ha pennellato ancora il tiro che ha dato a lui e alla sua squadra i 3 punti.

Il commento sul girone A è di Renzo Baldisserri, noto opinionista ed ex arbitro dei dilettanti. "Sabato ho seguito la partita Macerata Feltria-Schieti – dice Baldisserri – una gara dove in zona Cesarini in sospetto fuorigioco bomber Mario Baffioni ha realizzato il gol della vittoria per il Macerata Feltria, lo Schieti comunque avrebbe meritato il pareggio. È un campionato molto livellato, dove ogni squadra può vincere contro tutti. Ci sono giocatori categoria superiori, vedi Cossa della Pergolese, Bartoli della Falco Acqualagna e il tridente del Real Altofoglia Brugnettini-Ricci-Corsini, il Macerata Feltria ha Monaldi, l’Apecchio ha in Monti un attaccante che fa la differenza. La vittoria del girone si giocherà probabilmente fino all’ultima giornata. Le favorite secondo me sono il Real Altofoglia e la Falco Acqualagna, a cui si aggiungono il Sassocorvaro, il Tavoleto e il Macerata Feltria. La squadra che mi ha sorpreso fino a questo momento è il Carpegna che ora con l’arrivo di Muratori, già attaccante di grido in terra di terra di Romagna, si è rinforzata notevolmente e anche lei può dire la sua. Le compagini di cui invece mi aspettavo qualcosa di più sono il Peglio e il Casinina, un buon campionato lo sta facendo l’Apecchio e se da continuità ai risultati può puntare ai playoff. Le Pole, la Frontenese, il Monte Cerignone e il Santa Cecilia che non brillano penso che dovranno faticare fino alla fine per un posto al sole. Mi sta deludendo, anche per la sua tradizione e il suo passato la Pergolese che comunque ha tutto il tempo per rifarsi considerando anche l’ottimo mister a cui recentemente ha affidato la panchina (Guiducci). Nel girone B la capolista Maior dopo 6 vittorie consecutive e 1 pareggio, sabato ne ha dette ‘cinque’ al Pontesasso. Soffre per il momento la Torre San Marco ma saprà tirarsi fuori perché le potenzialità le ha tutte, ad incominciare dal trainer".

La squadra della settimana. 1) Ambrogi (Csi Delfino), 2) Corsini (Azilla), 3) Cremonini (Marottese Arcobaleno), 4) Alessandrini (Maior),5)Brisigotti (Macerata Feltria), 6) Bianchi (S.Cecilia), 7)Benucci (Villa Ceccolini), 8) Bartolini (Frontonese) 9)Di Scala (Vis Canavaccio),10)Casalini (Cuccurano), 11)Cesaretti (Real Altofoglia). All. Melini (Real Altofoglia). Arbitro Basili di Pesaro (Carpegna- Tavoleto).

Amedeo Pisciolini