Grandolfo al Beneli con la Virtus Verona marcato dai vissini Briganti e Pastor
Grandolfo al Beneli con la Virtus Verona marcato dai vissini Briganti e Pastor

Pesaro, 10 luglio 2019 – Nuovo attaccante per la Vis Pesaro: la società biancorossa ha tesserato nel pomeriggio di oggi il classe ’92 Francesco Grandolfo reduce da una stagione alla Virtus Vecomp Verona contrassegnata da 35 presenze e 4 gol. Campionato vissuto da avversario dei pesaresi e culminato con la retrocessione attraverso i playout col Rimini riparati dall’ormai imminente ripescaggio della squadra scaligera. La Vis punta dunque su un attaccante in cerca del definitivo rilancio. Prima di Verona, due stagioni al Bassano per Grandolfo: 11 gol tre campionati fa, uno soltanto nella stagione seguente tramontata già nel mese di novembre per la rottura dei legamenti crociati del ginocchio. Con la Vis ha firmato un contratto annuale con opzione sul secondo anno.

La carriera di Grandolfo ebbe un debutto deflagrante quando, da appena 18enne il pugliese di Castellana Grotte fu capace di realizzare una tripletta alla sua terza presenza in Serie A in un Bologna-Bari 0-4, ultima giornata del campionato 2010-11. Da lì in poi il prestito al Chievo (2 presenze in A) e il rientro al Bari con 6 partite in B. Allora la carriera di Grandolfo passa alle latitudini della Serie C, ma il pedigree del bomber va un po’ sfumando (un gol alla Tritium, un altro a Savona), salvo riappropriarsi dell’etichetta da animale d’area in Serie D: quando segna 22 gol nel campionato 2014-2015 con la Correggese. Miglior stagione realizzativa che lo porta a riappropriarsi del professionismo passando da Andria (5 gol) e al triennio sopracitato fra Bassano e Verona.