Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Herrera super, Varriale gioie e dolori

Tzafestas 6: è bravo a sventare un paio di incursioni degli ospiti nel primo tempo.

Zanolla 6: lavora bene sulla fascia tanti palloni, spingendo con decisione.

Vavassori 6: ringhia su Padalino e poi si mangia un paio di gol fatti.

Manè 6: sbroglia la difesa senza tante finezze quando è chiamato in causa.

Del Rosso 6: fa il suo dovere sulla seconda punta abruzzese senza strafare.

Ricci 6: sostituisce Scoppa nel dirigere il centrocampo granata, seppure con qualche difficoltà.

Herrera 8: sontuoso non solo per l’opportunismo nei due gol, ma per come calcia. Giocatore ritrovato.

Zanni 6: lavora avanti e indietro con grande abnegazione e generosità e alla fine il suo sacrificio è premiato dal gol.

Varriale 7: sbaglia tantissimo in fase conclusiva che non ci si crede, ma la sua fuga che porta al 4-1 è davvero azione pregevole. Broso 6: mamma mia quanti errori al tiro! Per fortuna che si riscatta, almeno parzialmente, col gol che chiude il match.

Tortori 6,5: dalla sua vivacità nasce sempre qualcosa di buono, anche come assist-man.

Likaxhiu 6: entra per dare respiro a Herrera irrobustendo il centrocampo.

Trillò e Serges ng in campo nel finale per far risparmiare energie ai titolari.

Falivene e Tomassini ng.

Nereto: Diglio 6; Kuqi 6, Ferrini 5, Cipriani 5 (8’ st Maione 5), Santangelo 5, Balducci 5 (12’ st Natella 5), Falzetta 6, Boito 5,5 (34’ st Torromino ng), Malfetta 5; Montano 5 (16’ st Antonelli 5), Pedalino 5,5.

Arbitro Tesi di Lucca 6: un paio di imprecisioni, però dirige bene.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?