I dirigenti e gli allenatori della società Canottieri Pesaro possono essere soddisfatti di questa strana ma intensa stagione agonistica. Le gare si sono appena concluse con un ottimo bilancio per tutte le formazioni. "A Ravenna e a Sabaudia la Canottieri Pesaro si è vestita di bronzo e argento di fronte ad una platea avversaria agguerrita e impegnativa – racconta l’istruttore Eugenio Balducci che coordina la squadra insieme al collega Fabio Castrignanò –. Nel confronto con società provenienti da tutto lo stivale i nostri giovani...

I dirigenti e gli allenatori della società Canottieri Pesaro possono essere soddisfatti di questa strana ma intensa stagione agonistica. Le gare si sono appena concluse con un ottimo bilancio per tutte le formazioni. "A Ravenna e a Sabaudia la Canottieri Pesaro si è vestita di bronzo e argento di fronte ad una platea avversaria agguerrita e impegnativa – racconta l’istruttore Eugenio Balducci che coordina la squadra insieme al collega Fabio Castrignanò –. Nel confronto con società provenienti da tutto lo stivale i nostri giovani canottieri hanno ben risposto mostrando voglia e carattere, nonostante la loro acerba esperienza essendo alle prime gare della loro carriera". Gli atleti del remo nella stagione estiva hanno ottenuto: a Sabaudia, bronzo per Federico Mariani nel singolo 7.20 allievi B (classe 2008) e bronzo per il doppio cadetti (anno 2006) Luca Rossaro e Manuel Riccardi, buon risultato considerando la partecipazione di equipaggi alla prima esperienza. A Ravenna conferma per Federico Mariani che conquista l’argento in singolo 7.20 allievi B, bronzo nel 4x junior femminile (200405) composto da Gloria Pierleoni, Sveva Novelli, Elena Cospito e Flavia Giustiniani, prima barca interamente composta da tutte atlete della Canottieri; bronzo nel singolo cadetti per Luca Rossaro e bronzo per il doppio allievi B Emanuele Domenicucci e Mattia Pagnini. Inoltre buoni risultati anche dal versante Master a Lignano, in occasione del Campionato italiano coastal rowing del 12-13 settembre, sono arrivati due quarti posti nelle categorie 4354 e Over 54, e un argento nel doppio misto over 54 composto da Silvia Lue Verri e Stefano Urbinati nella specialità "beach sprint".

"Il canottaggio e la canoa sono sport che permetteno il contatto con la natura, accompagnano la crescita dei nostri ragazzi in un ambiente sano e puro – sottolinea Eugenio Balducci –. Sono sport che hanno per palestra il mare. Sulle imbarcazioni si impara a conoscerlo, a rispettarlo e ad amarlo. Il brivido, la bellezza di far "volare" la barca sul filo dell’acqua e sentire il vento sulle braccia e sul viso sono una buona ragione per praticare questo bellissimo sport. Soprattutto in vista dei Mediterranean Beach Games, ovvero i Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia di Pesaro che si terranno nel 2023. Un altro buon motivo per avvicinare le famiglie pesaresi a questo sport ideale per tutti, indipendentemente dall’età e dalla forma fisica. Il sole, il mare, il vento, non esiste palestra migliore". E chiude: "Venite a farci visita in società, in Calata Caio Duilio, 101 a Pesaro". Uno sport che viste le sempre più restrittive misure di sicurezza per ora è ancora praticabile, dato che si svolte in spazi aperti. Info. 392 0237245.

b.t.