Cervia (Ravenna), 22 settembre 2019 -  Non è bastata la pioggia e i guanti che si sono bagnati a fermare Alex Zanardi che ha completato anche la mezza distanza (video) del 70.3 che si sta concludendo in queste ore. Tagliato il traguardo, con il suo solito sorriso, ha dichiarato “Grazie Cervia, siete stati un pubblico stupendo”.

image

L'impresa di Zanardi è davvero straordinaria: ha completato due corse ironman in due giorni: ieri (video) nell'Ironman Italy Emilia Romagna era riuscito persino a segnare il nuovo record del mondo paralimpico.

La 70.3 di Cervia è è la prima edizione dell’Ironman 70.3 Italy Emilia-Romagna. Prevedeva i primi 1,9 km a nuoto, poi 90 km tra storia e natura ed infine la maratona che si snodava fra i punti più caratteristici delle località di Cervia e Milano Marittima. Alle 15, poi, sono stati 800 gli atleti che si sono cimentati con la 5150, la distanza olimpionica. Ma non è finita perché oggi sono in programma anche le premiazioni, in particolare quelle della gara degli uomini e delle donne di ferro che si è svolta ieri.

LEGGI ANCHE Ironman, come cambia la viabilità

Tutti i partecipanti, che hanno concluso la gara più dura nei tempi previsti, hanno ricevuto una medaglia che potranno personalizzare con il proprio nome e il tempo impiegato per terminare la competizione.

 

false

L'Ironman di ieri è stato vinto dall’australiano Cameron Wurf, ma a sbaragliare tutti è stato il bolognese Alex Zanardi che non ha deluso le aspettative. Sulla spiaggia di Cervia ieri alle 16.30 gli spettatori avevano tutti gli occhi sulla finish line in attesa di vederlo arrivare. E dopo le medaglie conquistate ai recenti Mondiali paralimpici l’immenso Zanardi è arrivato al traguardo in ‘sole’ 8 ore 25 minuti e 30 secondi: un nuovo record che batte quello cervese dell’anno scorso (8.26.06) e conferma come l’atleta non conosca limiti di età e di fatica.

Pochi secondi per il nuovo record che significano, però, un anno di intenso e costante lavoro perché gli occhi di Zanardi restano fissi su Tokyo 2020. Ottavo posto assoluto e nuovo record mondiale paralimpico sono le due nuove vittorie del grandissimo Alex.

image