Un nigeriano di trent’anni, residente a Reggio Emilia, ma già conosciuto alle forze dell’ordine di Roma, è stato arrestato ieri mentre viaggiava su un Intercity partito da Salerno, per aver aggredito verbalmente ed intimidito fisicamente la capotreno, quando gli è stato chiesto di mostrare il biglietto di viaggio di cui era sprovvisto. Da lì la richiesta d’aiuto alle forze dell’ordine. Lo stop, forzato, ad Orvieto dove due Carabinieri sono saliti ed hanno trascinato a forza (visto che il nigeriano ha opposto resistenza con calci e tentativi di morsi) l’extracomunitario giù dal mezzo. L’energumeno è stato portato in caserma. I militari, invece, sono finiti all’ospedale.